1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Green Economy: come le difficoltà possono generare opportunità

Prosegue il ciclo Green Economy - Economia fa rima con Ecologia con l'incontro Come le difficoltà possono generare opportunità - Due testimonianze dell'orgoglio verde italiano, che si tiene venerdì 11 marzo alle ore 21.00 presso la Sala C.Rivolta del Teatro alle Vigne in via Cavour 66, con la partecipazione di Paolo Ricotti, docente del corso di "Global Communication" presso l'Università degli Studi di Milano Bicocca, dal 2003 Presidente e Fondatore di Planet Life Economy Foundation - onlus, Impresa Viscolube, oggi una tra le poche aziende europee specializzate nella riraffinazione degli oli usati in grado di produrre un olio base lubrificante con caratteristiche uguali o superiori a quelli di prima raffinazione attualmente in commercio, sempre alla luce della tutela e del rispetto dell'ambiente, Impresa Sipcam, nata con la finalità di costituire una cerniera originale e qualificata tra i progressi della ricerca chimica mondiale e i bisogni dell'agricoltura italiana: obiettivo prioritario la salvaguardia di livelli adeguati di produttività, con progressi significativi in tema di salubrità dei raccolti e ambientali.

Durante la serata si tiene inoltre la presentazione del libro La corsa della green economy, di Gianni Silvestrini e Antonio Cianciullo, Edizioni Ambiente.
 
Di fronte allo scenario di incertezza che sta delineando il governo con la promozione e il ritiro continuo di decreti che suggeriscono l'eliminazione degli incentivi sulle fonti rinnovabili per destinare maggiori risorse al nucleare è ancora più importante incontrare l'autore del boom delle rinnovabili in Italia, Gianni Silvestrini. Se in un'ottica di promozione attiva a favore di fonti di energia rinnovabili, può anche essere presa in considerazione una fisiologica riduzione degli incentivi, l'attuale attività legislativa contiene elementi pericolosi che aumentano l'instabilità e determineranno un blocco del mercato delle rinnovabili, che al contrario ha bisogno di tempo per rendere effettiva l'economicità dell'investimento. È auspicabile l'apertura di un tavolo tecnico in cui il governo possa confrontarsi con le imprese sulla gestione futura degli incentivi. Solo così si potrà realizzare una vera "filiera verde" in Italia, creare impresa nel settore delle rinnovabili garantendo una gestione stabile degli incentivi per i prossimi anni.
Gianni Silvestrini, ricercatore del Cnr, è direttore scientifico del Kyoto Club e della rivista QualEnergia. Coordina il master "Ridef - energia per Kyoto" del Politecnico di Milano. Ha vinto l'"European solar prize 2001" ed è stato eletto nel consiglio direttivo dell'European Council for an Energy Efficient Economy. Ha ricoperto la funzione di direttore generale presso il Ministero dell'ambiente e di consigliere per le fonti rinnovabili del Ministro dello sviluppo economico Pier Luigi Bersani. È presidente di Exalto, una nuova società della green economy.