1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Vertice in prefettura sugli episodi di violenza a Lodi

Si è tenuta nella mattinata odierna, presso la Prefettura, la seduta del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza convocata per esaminare la situazione relativa ai due episodi di violenza verificatisi in rapida successione nei giorni scorsi a Lodi, come concordato tra il Prefetto ed il sindaco Lorenzo Guerini, allo scopo di valutare l'esistenza di possibili collegamenti tra i due fatti ed approfondire la conoscenza del contesto in cui potrebbero aver avuto origine.
 
"Stando alle risultanze dell'attività investigativa - spiega il primo cittadino, che all'incontro è stato coadiuvato dall'assessore alla sicurezza Umberto Pensa - sembrano esclusi punti di contatto tra le due circostanze, sia per le modalità di svolgimento che per le persone coinvolte. L'unico punto che gli episodi condividono è quello della nazionalità straniera dei protagonisti, che tuttavia di per sé non assume particolare significato. Da questo punto di vista, benché si sia trattato di eventi inusuali per la nostra realtà, che hanno destato la comprensibile attenzione della cittadinanza e qualche preoccupazione, non dovrebbe trattarsi di situazioni che hanno radici in fenomeni più ampi e strutturati. Chiaramente, io e l'assessore Pensa abbiamo preso positivamente atto di questa analisi, ringraziando la Prefettura per la solerte sensibilità dimostrata nei confronti dell'esigenza dell'amministrazione comunale di rispondere alle richiesta di rassicurazioni da parte dell'opinione pubblica, nonché le forze dell'ordine e l'autorità giudiziaria per l'intensa e proficua azione di accertamento che hanno immediatamente svolto, consentendo di acquisire in tempi davvero rapidi alcuni importanti elementi di valutazione".
 
Nel corso della riunione del Comitato è stata inoltre registrata un'unanime condivisione dei partecipanti sull'opportunità di confermare e sviluppare ulteriormente la collaborazione tra le istituzioni locali per rendere sempre più efficace l'opera di prevenzione e controllo, mantenendo stretti contatti e promuovendo azioni congiunte.
(24-01-2010)