1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Giornata della Riconoscenza 2011: consegna delle benemerenze civiche

Saranno 7 le Medaglie d'Oro e 3 gli Attestati di Benemerenza che verranno assegnati dall'amministrazione comunale in occasione della Giornata della Riconoscenza 2011, in programma come da tradizione il 19 gennaio, nell'ambito delle celebrazioni per la festività patronale di San Bassiano. I nominativi delle persone e delle associazioni che verranno insignite delle benemerenze sono stati ufficializzati dalla giunta municipale con una apposita delibera, tenendo conto anche delle segnalazioni trasmesse dalla cittadinanza, sia da parte di singoli che di gruppi di sostegno alle varie candidature.

Di seguito, l'elenco dei premiati.
 

Medaglie d'Oro

Don Angelo Carioni (alla memoria)
Nato nel 1935 ad Abbadia Cerreto, ordinato sacerdote nel 1960, ha dedicato la vita al prossimo ed in particolare all'impegno educativo con i giovani, sia in ambito parrocchiale che come assistente diocesano del Csi (incaricato ricoperto dal 1987 al 2000) e, soprattutto, assistente spirituale del gruppo scout di Lodi. La sua scomparsa, lo scorso giugno, ha suscitato il cordoglio dell'intera città. Per rendere omaggio alla sua straordinaria figura di formatore di giovani, il consiglio comunale ha deciso all'unanimità di commemorarlo con una targa presso il Santuario delle Grazie ed al suo ricordo è stata dedicata una casa-rifugio sul Gran San Bernardo acquistata e sistemata da una Onlus appositamente costituita.

Mario Cremonesi (alla memoria)
Nato a Lodi nel 1957, presidente del Parco Adda Sud nei primi anni '90 e dal 2005 vice sindaco di Lodi, è improvvisamente e prematuramente scomparso lo scorso 4 ottobre, destando profonda commozione nella nostra comunità locale. Tanto nell'esercizio della professione di architetto quanto nell'impegno politico ed istituzionale si è distinto per le sue apprezzate doti e le riconosciute competenze, ma soprattutto per un profilo umano spiccatamente orientato al dialogo ed alla disponibilità alla collaborazione, che ne hanno fatto un punto di riferimento per la vita sociale della nostra città.

Domenico "Nino" Bonaldi
Impegnato fin da giovane nel volontariato, in particolare nel settore della tossicodipendenza, concilia a lungo l'impegno a favore del prossimo con quello professionale presso l'Ospedale Maggiore di Lodi, trovando anche modo di laurearsi in architettura mentre lavora. Dopo 25 anni di servizio lascia l'impiego per dedicarsi a tempo pieno all'assistenza nei confronti di chi ha bisogno, con un impegno sociale in cui si fondono la dimensione professionale, come socio lavoratore della Cooperativa "Il Mosaico", e quella di volontario nell'ambito della disabilità. Nel corso degli anni sviluppa particolare attenzione nei confronti del tema dell'integrazione degli stranieri, fondando la Onlus Tuttoilmondo e dando vita alla Multibiblioteca di via Cavour, oltre ad essere tra i promotori del progetto di coesione sociale "Viviamo insieme il nostro quartiere-Porta d'Adda", della cui omonima associazione è presidente.

Pasqualino Borella
Oriese di nascita, lodigiano da sempre, soprattutto grande conoscitore della città e dell'intero territorio in ogni loro angolo e sfumatura, da oltre quarant'anni racconta con la suo occhio fotografico la vita della nostra comunità, in una simbiosi perfetta tra la precisione ed il tempismo cronachistici del fotoreporter e la sensibilità poetica di un autentico interprete dell'arte dell'immagine, con cui sa rendere in modo inimitabile lo spirito e l'identità della terra lodigiana.

Angelo Cella
Dopo l'impegno giovanile nell'Azione Cattolica, di cui a 17 anni è stato presidente locale, e la collaborazione con la Pontificia Commissione Assistenza, nei primi anni '50 inizia il suo percorso professionale nel settore commerciale presso la Cooperativa Alimentare di Lodi, passando poi a gestire la mensa Agip di Caviaga ed in seguito varie rivendite alimentari nel territorio e in città, sino all'apertura nel 1959 del suo primo negozio in proprietà e, dieci anni più tardi, di uno dei primi esempi a Lodi di supermercato di quartiere. Tra i fondatori del Gruppo Alimentaristi Lodigiani (una innovativa centrale acquisti che arriverà ad associare quasi 60 negozi), mette la sua esperienza in campo commerciale a servizio della categoria, ricoprendo per anni il ruolo di consigliere Confcommercio, dando poi vita all'inizio degli anni '90 alla sezione provinciale dell'associazione 50&Più Fenacom, di cui è stato prima vice presidente e quindi per 15 anni presidente. Attivo nel volontariato (tra l'altro presso la Fondazione Danelli), già vicepresidente del Gruppo Anziani della parrocchia di San Bernardo, membro della Familia Ludesana, è stata insignito dell'onorificenza di Cavaliere della Repubblica e del titolo di Maestro del Commercio.

Anna Maria Gianni Malatesta
Fondatrice alla fine degli anni '80, insieme al marito, della locale sezione dell'Unitre, l'Università della Terza Età, che in oltre 20 anni di attività ha coinvolto nei suoi corsi migliaia di persone, impegnate nell'approfondimento di decine di discipline dalla storia alla letteratura, dalla medicina alla biologia, dalle scienze naturali a quelle della comunicazione, prestando un prezioso servizio alla città nel campo della promozione culturale e della socialità, con un approccio dinamico e costruttivo alla condizione della terza età, valorizzata come risorsa anche nei confronti delle relazioni con la comunità locale.

Stefano Taravella
Prima come insegnante, poi in qualità di dirigente di istituto e quindi anche come Provveditore provinciale agli Studi, si è affermato in molti anni di attività in campo scolastico come figura apprezzata per la sua professionalità e contraddistinta da spiccata sensibilità educativa, soprattutto nei confronti dei bambini che più necessitano di supporto all'integrazione, come i diversamente abili e gli stranieri. Il suo impegno a favore dei più deboli si è sviluppato con grande intensità anche al di là dell'ambito scolastico, con una encomiabile attività nel volontariato. Fondatore alla fine degli anni '70 dell'Associazione Amici degli Handicappati ed in seguito della Cooperativa il Mosaico, nonché, insieme al compianto Natale Giandini, dell'Associazione Amici di Serena, ha promosso nel 1992 la costituzione del Comitato Provinciale Unicef, di cui è stato a lungo presidente, prima di abbandonare la carica per assumere quella prestigiosa di vice presidente vicario nazionale, che tuttora ricopre.
 

Attestati di Benemerenza

Cappella Musicale della Cattedrale di Lodi
Istituita nel 1990 sotto la direzione, che tuttora perdura, di don Piero Panzetti, la Cappella Musicale della Cattedrale si è evoluta nel corso degli anni in una realtà sempre più qualificata, capace di esprimere pregevoli valori culturali, oltre a costituire una presenza ormai insostituibile a servizio delle celebrazioni chirurgiche che si svolgono presso la principale chiesa della città e della Diocesi. Nata attorno ad un nucleo di appassionati che sotto la guida di don Panzetti hanno raccolto l'eredità di monsignor Beccaria, la Cappella Musicale della Cattedrale si è dotata nel tempo di una scuola per piccoli cantori che ha avviato a questa disciplina numerosi giovani ed ha avviato importanti collaborazioni con orchestre ed istituzioni musicali, raccogliendo consensi al di fuori del territorio, costruendo importanti relazioni con realtà internazionali e facendo dono dal 2007 alla città di una rassegna di assoluto prestigio, che ogni ottobre vede ospiti a Lodi alcune tra le più importanti cappelle musicali d'Italia ed Europa.

Gruppo Fotografico Progetto Immagine
A partire dal 1990, il Gruppo Fotografico Progetto Immagine si propone, nell'ambito del territorio lodigiano, come punto di riferimento e luogo di incontro per chi desidera avvicinarsi alla fotografia o condividerne la passione. La fotografia non solo come mera riproduzione della realtà, ma come strumento di conoscenza e di comunicazione, come sistema di segni attraverso cui scoprire forme e spazi della storia e della quotidianità. Nella sede di via Vistarini (sito web: www.gruppoprogettoimmagine.it), il Gruppo ha creato un vivace luogo di aggregazione culturale dedicato all'immagine, punto d'incontro e di scambio culturale, un "incubatore di arte visiva" dove la fotografia si arricchisce con contaminazioni di ogni forma di cultura. Attraverso i corsi annuali, nella sua storia il Gruppo ha consentito ad oltre 1.000 persone di avvicinarsi all'arte della fotografia. Nel 2009 ha promosso la prima edizione del Festival della Fotografia Etica, riscuotendo grande successo di pubblico e consenso della critica.

Società Pugilistica "Rosolino Grignani"
L'associazione pugilistica Rosolino Grignani nasce nel 1945 per iniziativa di un gruppo di lodigiani amanti della "noble art" e viene intitolata ad un giovane partigiano lodigiano appassionato della disciplina, vittima dei nazisti poco prima della fine della seconda guerra mondiale. La Rosolino Grignani, associazione senza scopo di lucro, affiliata al Coni e alla Fpi, è la più longeva realtà pugilistica della Lombardia. Con circa 80 iscritti, la Rosolino Grignani promuove un'intesa attività agonistica, in particolare le tre riunioni ufficiali del "Trofeo Antonio Cervino" che si svolgono in varie località del Lodigiano, e svolge anche attività di volontariato a supporto all'associazione Amani per il sostegno delle attività di recupero dei giovani in Africa.

(31-12-2010)