1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Via ai lavori per il nuovo argine lungo la sponda sinistra dell’Adda

“Per la città di Lodi è un momento storico. Il 15 dicembre è stata formalizzata da AiPo la consegna dei lavori per il completamento delle difese lungo la sponda sinistra dell’Adda. Il nuovo tratto di argine a valle del ponte, che dalla Canottieri si snoderà lungo via Po, metterà in sicurezza la parte di abitato del Revellino ancora esposta al rischio alluvionale. Un intervento che abbiamo fortemente voluto, chiedendo ad AiPo e a Regione di accelerare i tempi della realizzazione che prevediamo possa concludersi entro pochi mesi, grazie a un pacchetto di risorse regionali di circa 800.000 euro”, così il Sindaco Sara Casanova annuncia l’avvio dell’attesa iniziativa di rafforzamento del sistema cittadino di difese idrauliche.
 
Nel pomeriggio di giovedì 16 dicembre il Sindaco ha effettuato un sopralluogo presso la Canottieri Adda, nell’area dove partirà il cantiere, definendo alcuni aspetti operativi, insieme ai tecnici di AiPo, ing. Fernando Altobello e ing. Francesco Zerbini, al direttore dei lavori ing. Silvio Rossetti e al supporto del consigliere della Canottieri Adda Giuseppe Corbellini. Un’occasione utile anche per approfondire il tema delle situazioni di vulnerabilità che permangono nelle località Barbina, Barbinetta, Valgrassa e La Cava: “Il confronto con Regione e con il Parco Adda Sud prosegue con l’obiettivo prioritario di incrementare il livello di sicurezza di queste aree. La soluzione che al momento appare più percorribile è prevedere difese puntuali per i nuclei abitati extraurbani".
 
Al centro del confronto, anche gli interventi per valorizzare e mettere in sicurezza l’Isolotto Achilli, previsti dalla convenzione di recente approvazione tra Comune, Regione, AiPo, Consorzio Muzza e associazione “Nüm del Burgh”, rappresentata da Giulia Baggi.

“Nell’ambito dell’accordo - conclude il Sindaco Casanova - è prevista l’attivazione dell’energia elettrica sull’Isolotto e la promozione di laboratori didattici e esercitazioni di protezione civile. Un ringraziamento sentito all'assessore regionale Pietro Foroni che è sempre stato molto vicino alla città non solo per la promozione dell’aspetto della sicurezza, ma anche per l’aiuto concreto nel reperimento delle risorse che stiamo investendo sulle infrastrutture di Lodi".

Lodi, 17 dicembre 2021