1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Il Sindaco Sara Casanova incontra a Palazzo Broletto Ettore Grecchi, presidente del Consorzio Bonifica Muzza Bassa Lodigiana

Un incontro per riaffermare la stretta sinergia e la proficua collaborazione tra Comune di Lodi e Consorzio Bonifica Muzza Bassa Lodigiana, anche in vista delle future azioni per consolidare le strategie di prevenzione e difesa del territorio comunale in occasione degli eventi alluvionali. E’ questo il senso del confronto che si è svolto giovedì 27 ottobre, a Palazzo Broletto, tra il Sindaco Sara Casanova e il Presidente del Consorzio Bonifica Muzza Bassa Lodigiana, Ettore Grecchi. 

“La condizione di resilienza conquistata dalla città, grazie ai progressivi interventi messi in atto per la difesa dalle piene dell’Adda, è un traguardo fondamentale di cui stiamo completando gli ultimi tasselli - afferma il Sindaco Sara Casanova -. Il funzionamento di questo sistema, affascinante e complesso, che combina l’azione di argini alti, paratie mobili, chiaviche e pompe di sollevamento, è possibile grazie al fondamentale supporto del Consorzio, attraverso il monitoraggio delle condizioni meteo e idrometriche del fiume Adda. L’attività di prevenzione del Consorzio si svolge anche attraverso le tradizionali operazioni di rimozione dei depositi di materiali che si accumulano in corrispondenza delle arcate del ponte sull’Adda. La prossima pulizia è in programma per martedì prossimo. Ringrazio infine il presidente Grecchi e tutti i suoi collaboratori per averci affiancato e fornito documentazione e rilievi utilissimi all’aggiornamento del Piano di emergenza comunale, strumento indispensabile per le Amministrazioni comunali che devono predisporre tutte le valutazioni e le relative procedure per affrontare con tempestività qualsiasi calamità naturale o antropica, attesa o imprevista. Anche il lavoro svolto dal Consorzio per la definizione del Reticolo Idrico Minore ci aiuterà a sviluppare le dovute considerazioni sugli elaborati tecnici di competenza comunale”. 
“Il Comune e i cittadini devono sapere che possono contare sul Consorzio - prosegue il Presidente Grecchi -. La nostra realtà lavora silenziosamente, con l’obiettivo di garantire la sicurezza del territorio. Sono 25 gli interventi programmati per la difesa idraulica del Lodigiano, con affidamento previsto entro la fine dell’anno, per un valore complessivo pari a 13 milioni di euro, coperti con finanziamento Regionale, e altre opere, per una cifra pari a 1.270.000 euro, saranno eseguite grazie a contributi ministeriali, con affidamenti nel 2022. A livello di Lodi città siamo impegnati nel monitoraggio del fiume e delle previsioni meteo, per 365 giorni l’anno, 24 ore su 24. Possiamo dire che il Consorzio accompagna l’evoluzione delle perturbazioni per attivare in tempo tutte le necessarie manovre idrauliche a protezione del territorio, anche attraverso un servizio di bollettini che danno la possibilità al Comune di Lodi di informare puntualmente la cittadinanza e di fornire rassicurazioni quando si verificano eventi medio-bassa intensità, tali per cui il livello del fiume, partendo da condizioni di magra, sale a livelli per cui si rende necessaria l’attivazione graduale della macchina organizzativa consortile che gestisce i dispositivi di difesa. Sono orgoglioso del lavoro svolto dalla squadra del Consorzio che quotidianamente opera nell’interesse dei cittadini, senza mai cercare i riflettori, e rinnovo, nell’occasione di questo incontro, il rapporto di fiducia e collaborazione che ci lega all’Amministrazione comunale”. 
(29.10.2021)