1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Sport all’aperto: indicazioni utili per la ripartenza in sicurezza

L’Ufficio sport del Comune di Lodi ha rilevato una crescente esigenza di spazi all’aperto da parte delle associazioni e delle società sportive che hanno presentato alcune richieste di delucidazioni in merito alle più corrette modalità di fruizione.
Si ritiene quindi opportuno ricordare che, in linea con quanto stabilito dal nuovo Dl 22 aprile 2021, art. 6 comma 3, da oggi, 26 aprile, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva, anche di squadra o di contatto. Non occorre quindi alcuna particolare forma di autorizzazione per l’accesso ai parchi e alle aree verdi che possono essere frequentati liberamente da parte di tutti gli utenti.
Con l’esclusivo fine di promuovere una ripartenza in sicurezza e un coordinamento adeguato per un uso degli spazi all’aperto che tuteli tutti i fruitori, l’Ufficio Sport invita le associazioni e le società sportive a segnalare le proprie necessità, mediante una comunicazione su carta intestata, con firma del legale rappresentante, che indichi il luogo scelto, i giorni e gli orari di svolgimento delle attività.

“Un servizio semplice, ma utile per assicurare a tutti gli sportivi la possibilità di allenarsi, evitando il rischio di disagi creati da sovrapposizioni o compresenze di gruppi particolarmente numerosi - spiega l’assessore allo Sport Lorenzo Maggi. L’Amministrazione vuole dare una segnale di disponibilità e supporto al mondo dello sport che dopo mesi compie un passo importante verso il ritorno alla normalità”.
“Riteniamo sia doveroso garantire un coordinamento in questa fase di ripartenza - aggiunge il Sindaco Sara Casanova -. L’Ufficio Sport sarà quindi a disposizione per qualsiasi necessità di chiarimento e potrà fornire indicazioni utili anche sulle nostre aree verdi che ci auguriamo possano aumentare la propria attrattività e ampliare le funzioni, sempre nel rispetto di tutte le misure per la gestione della delicata situazione sanitaria”. 

Lodi, 26 aprile 2021