1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Presentazione del libro "Atlante del mondo che cambia"

Copertina del libro

Maurizio Molinari

GIOVEDI' 1 APRILE - ORE 21.00
In diretta sulla piattaforma Zoom:
https://us02web.zoom.us/j/85951745950
e sulla pagina Facebook del Comune di Lodi

Introduce
Lorenzo Maggi
Vicesindaco di Lodi 

Relatori
Maurizio Molinari
Autore, Direttore del quotidiano la Repubblica
Marta Dassù
Senior Advisor Europe, Aspen Institute
Lorenzo Cremonesi
Giornalista del Corriere della Sera

«Per comprendere nella loro complessità le trasformazioni e le contraddizioni che segnano i primi vent'anni del XXI secolo abbiamo scelto di sovrapporre geografia, infografica e analisi dei dati sui grandi temi con i quali Stati nazionali, popoli, aziende globali, movimenti, leader politici e singoli cittadini devono misurarsi per trovare una rotta e orientarsi in questo oceano in serrato divenire». Da sempre il nostro mondo è percorso da mutamenti e metamorfosi, tanto sul piano geopolitico quanto sul fronte economico e sociale. Mai però la velocità e la frequenza di tali trasformazioni ha raggiunto l'intensità di cui siamo testimoni dall'inizio del secondo millennio. Nasce da questa consapevolezza, e dall'urgenza di tratteggiare con chiarezza e approfondire le grandi tendenze in atto, l'idea di questo libro: uno strumento antico, quello delle mappe, unito alla più avanzata cartografia e alla ricerca sui dati per offrire al lettore la descrizione del mondo che cambia. Individuando otto linee della trasformazione in corso - dai conflitti veri e propri a quelli latenti, dall'emergenza climatica alla ferita delle discriminazioni razziali, dalle diseguaglianze sociali al vento populista-sovranista, passando per il fenomeno migratorio, l'urgenza della parità di genere e l'emergenza sanitaria legata all'esplodere delle epidemie - Maurizio Molinari descrive il mutamento e ne anticipa le conseguenze profonde. E lo fa con l'acutezza dell'osservatore esperto e la lucidità del giornalista, mettendo a punto uno strumento prezioso per chiunque voglia esplorare, come un pioniere che traccia la sua rotta, l'orizzonte che sta prendendo forma. Che vuole essere compreso per poter essere governato, e in cui ognuno di noi ha il dovere di fare la propria parte.

 
Maurizio olinari

Maurizio Molinari

Giornalista e scrittore italiano. Dopo aver studiato all'Università Ebraica di Gerusalemme ed al Manchester College di Oxford, si è laureato in Scienze Politiche e in Storia all'Università “La Sapienza” di Roma. Giornalista professionista dal 1989 ha lavorato per La Voce Repubblicana prima di diventare corrispondente per La Stampa da Gerusalemme, Bruxelles ma soprattutto da New York. Specializzato in politica estera e questioni internazionali, dal 2016 al 2020 è stato direttore del quotidiano di Torino e dallo stesso anno dirige la Repubblica. È autore di numerose pubblicazioni, tra le ultime: Il paese di Obama. Come è cambiata l'America (Laterza 2009, Vincitore del Premio Capalbio 2011), Governo Ombra. I documenti segreti degli USA sull'Italia degli anni di piombo (Rizzoli 2012), L'Aquila e la farfalla. Perché il XXI secolo sarà ancora americano (Rizzoli 2013), Il califfato del terrore. Perché lo Stato islamico minaccia l'Occidente (Rizzoli 2015), Jihad. Guerra all'Occidente. (Rizzoli 2015), Duello nel ghetto. La sfida di un ebreo contro le bande nazifasciste nella Roma occupata (con Amedeo Osti Guerrazzi, Rizzoli 2017), Il ritorno delle tribù. La sfida dei nuovi clan all'ordine mondiale (Rizzoli 2017), Perché è successo qui. Viaggio all'origine del populismo italiano che scuote l'Europa (La nave di Teseo 2018), Assedio all'Occidente. Leader, strategie e pericoli della seconda guerra fredda (La nave di Teseo 2019) e Atlante del mondo che cambia. Le mappe che spiegano le sfide del nostro tempo (Rizzoli 2020).

 
Marta Dassù

Marta Dassù

Editor in chief Aspenia e Senior Advisor European  Affairs, The Aspen Institute.
È stata Vice-Ministro agli affari Esterinei governi Monti e Letta. 
Membro del Comitato Direttivo dello IAI, Vice Presidente del Centro Studi Americani, membro del Board dello European  Council for Foreign Relations e del Comitato Scientifico della LUISS School of Government di Roma. 
Membro del Consilio di Amministrazione di Trevi Finanziaria, Falck Renewables e Fondazione Eni-Enrico Mattei. 
Pubblicazioni recenti: L’età della nostalgia. L’emozione che divide l’Occidente (con Edoardo Campanella, Università Bocconi Editore 2020), Anglo Nostalgia. The politics of emotion in a fractured West (con Edoardo Campanella, Hurst and Oxford University Press 2019). 
Editorialista del quotidiano la Repubblica
Ha pubblicato un numero rilevante di saggi su riviste italiane e internazionali (Survival, Foreign, Affairs, International Affairs). 
Onorificenze 
È stata insignita della Légion d’Honneur. Ãˆ Cavalliere di Gran Croce della Repubblica Italiana.

 
Lorenzo Cremonesi

Lorenzo Cremonesi

Dal 1982 si occupa in particolare di Medio Oriente. Laureato in Filosofia, dal 1984 al 2000 ha scritto da Gerusalemme per il Corriere della Sera, prima come collaboratore, poi come corrispondente.
Da inviato ha seguito poi altre aree di crisi, dando voce a molti punti caldi del pianeta: Libano, Pakistan, lo scenario afghano, e l'Iraq dove è stato per quasi tre anni.
È autore di saggi sui rapporti tra Israele e Santa Sede.
Ha scritto Le origini del sionismo e la nascita del kibbutz (1881-1920) (Giuntina, 1985), con Feltrinelli nel 2003 Bagdad Café. Interni di una guerra, un reportage che racconta in presa diretta la vita quotidiana a Bagdad, prima, durante e dopo il conflitto, Dai nostri inviati (Rizzoli, 2008) Da Caporetto a Baghdad (Rizzoli, 2017).

 
 

 
locandina dell'iniziativa con la copertina del libro, titolo, data, orario, programma della serata