1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Disposizioni DPCM 3 dicembre 2020 per la gestione dell’emergenza sanitaria

A partire da oggi, 4 dicembre, fino a nuove diposizioni, la Lombardia resta zona “arancione”. E’ quanto confermato dal nuovo DPCM che ripropone il modello di classificazione delle regioni in base al livello di rischio epidemiologico e rafforza le misure restrittive nel periodo delle festività, al fine di limitare gli spostamenti tra territori.

Per il Comune di Lodi che si trova in zona “arancione” valgono gli stessi provvedimenti già precedentemente in vigore:
- gli spostamenti da un Comune all’altro restano consentiti solo per motivi comprovati di salute, lavoro o altra necessità;
- dalle 5 alle 22 è consentito circolare liberamente all’interno del proprio Comune, senza autocertificazione; 
- gli esercizi commerciali e artigianali sono aperti, tranne sabato e domenica nei centri commerciali dove è consentita esclusivamente l’attività di farmacie, parafarmacie, sanitari, tabacchi, edicole e vivai;- bar e ristoranti sono chiusi, ma possono effettuare l’asporto fino alle 22, con divieto di consumazione nelle adiacenze, o la consegna a domicilio senza limiti orari.

Le misure di cui sopra valgono anche per i giorni festivi di Natale (25 dicembre), Santo Stefano (26 dicembre) e Capodanno (31 dicembre), con una novità da tenere presente: il giorno 31 dicembre sono vietati gli spostamenti, eccetto che per motivi comprovati di salute, lavoro o altra necessità, dalle 22 fino alle 7 del mattino successivo, e non fino alle 5 come negli altri giorni.

Lodi, 4 dicembre 2020