1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Nuovi abbonamenti mensili per il parcheggio a pagamento di Piazzale Forni

A partire dal mese di dicembre sarà possibile utilizzare gli stalli in striscia blu del parcheggio di piazzale Forni, anche con abbonamento mensile del valore di 30 euro. La nuova tariffa, valida per cinque giorni settimanali, da lunedì a venerdì, si affianca a quelle orarie già in vigore.

La Giunta comunale, con delibera n.137 del 28.10.2020, ha infatti istituito 50 abbonamenti in spazi non garantiti su 151 stalli a pagamento presenti nell’area di piazzale Forni, applicando una misura prevista all’interno della convenzione che nel 2018 il Comune ha stipulato con Line S.p.A. per il servizio di gestione ed organizzazione delle aree di sosta a rotazione con pagamento.

“I resoconti degli incassi dei parcometri del parcheggio di piazzale Forni indicano un sottoutilizzo dell’area, auspichiamo quindi che la nuova tariffa agevolata in abbonamento incentivi la fruizione degli spazi, collocati in posizione strategica, a ridosso della stazione ferroviaria ed in prossimità di numerosi istituti scolastici, oltre che del centro storico, una zona notoriamente caratterizza da un’altissima richiesta di posti auto - spiega l’assessore alla Mobilità Alberto Tarchini -. Per gli utenti ci sarà anche un risparmio. Ad oggi infatti la formula più vantaggiosa presuppone il versamento di 2 euro per la sosta giornaliera che, estesa su base mensile, cinque giorni alla settimana, comporta per l’utente abituale una spesa di 40 euro, pari al 25% in più rispetto al prezzo stabilito per il nuovo abbonamento”.
Gli abbonamenti saranno erogati direttamente dai parcometri di piazzale Forni che, potendo al momento autorizzare transazioni del valore massimo di 25 euro, nel mese di dicembre consentiranno l’acquisto del mensile in due tranche del valore di 15 euro ciascuna. Dall’inizio del prossimo anno, sulla scorta di una probabile modifica della normativa in vigore, la soglia verrà innalzata a 50 euro, così da rendere possibile l’acquisto del titolo in unica soluzione.

Lodi, 4 novembre 2020