1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

I "Dipinti in bella copia" di Tiziana Defranceschi

Il Comune di Lodi ospita presso lo spazio espositivo dell'ex chiesa dell'Angelo, la mostra di Tiziana Defranceschi "Dipinti in bella copia".

Tra i tanti modi di esprimere l'emozione e la sete di conoscenza nei confronti dell'arte, Tiziana Defranceschi ha scelto quello dell'immersione nelle opere dei grandi pittori: studiate per penetrarne la sensibilitĂ  e gli intendimenti, mezzo per avvicinare i segreti della pennellata che dĂ  vita a capolavori di forme, colore e composizione. E quando a sollecitare l'animo ammirato è il desiderio di completare il percorso di conoscenza impadronendosi del quadro, è allora che nascono le copie d'autore di Tiziana Defranceschi, i “Dipinti in bella copia” di questa mostra alla ex chiesa dell'Angelo che la riportano nella Lodi dei suoi studi, dopo il lungo percorso avviato da autodidatta e proseguito con il mai interrotto esercizio della pittura. Un itinerario di ammirazione per i maestri e di personale creativitĂ , la stessa espressa dall'autrice nel percorso professionale di chef di successo. Da Van Gogh a Gauguin, a Monet e a Matisse, passando per Picasso e Toulouse Lautrec, a comporsi nella mostra è un suggestivo omaggio ai grandi, costruito con gusto e passione. 

Note biografiche essenziali
Nata a Rivolta d'Adda, Tiziana Defranceschi ha frequentato a Lodi l'Istituto Magistrale “Maffeo Vegio”, allieva per il disegno e la storia dell'arte del professor Ferdinando Mandelli che rileva la sua predisposizione e la incoraggia a dipingere. Risale a quegli anni l'avvio del percorso di autodidatta che accompagna gli studi di specializzazione per l'insegnamento ai minorati psichici e l'avvio dell'esperienza lavorativa che la orienterà verso il mondo della ristorazione.
Il perseverante esercizio pittorico le consente di raggiungere la padronanza tecnica, grazie alla quale da una lato si esprime con autonomo linguaggio, e dall'altro si cimenta nella copia dei dipinti dei grandi, vissuta quale mezzo di conoscenza. A Bergamo, dove vive dagli anni ottanta, ha spesso ricevuto per il suo lavoro gli apprezzamenti del maestro Trento Longaretti. L'hotel “Piazza Vecchia” da lei gestito nella città alta è il luogo di esposizione permanente dei suoi dipinti, presentati in varie occasioni tra cui, nel 2015 a Firenze, nella rassegna “Artour-O” presso Palazzo Medici-Riccardi.

Dal 16 al 31 marzo all'ex chiesa dell'Angelo - Inaugurazione sabato 16 marzo alle ore 17.00  

Orari d'apertura:
venerdĂŹ dalle ore 16.30 alle ore 19.00
sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 19.00

(11/03/2019)


locandina dell'iniziativa