1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Università, inaugurato il nuovo ospedale per piccoli animali

E’ stato inaugurato questa mattina il nuovo ospedale per piccoli animali del polo universitario veterinario di Lodi.

Istituzioni e rappresentanti delle forze dell’ordine hanno partecipato numerosi alla cerimonia, in particolare il Sindaco Sara Casanova, il Presidente della Provincia di Lodi Francesco Passerini, il Prefetto Patrizia Palmisani, accanto ai vertici dell’Università degli Studi di Milano, tra cui il Rettore Gianluca Vago e il Direttore del Centro clinico veterinario e zootecnico sperimentale Saverio Paltrinieri.

Il nuovo poliambulatorio, che si collega direttamente all'ospedale per grandi animali (cavalli, maiali, bovini) inaugurato nel 2005, aggiunge un importante tassello a quella che si sta configurando come una delle principali strutture veterinarie d’Europa. Un polo di eccellenza, tecnologicamente avanzato, realizzato anche grazie al contributo del Comune di Lodi, dove i cittadini potranno far curare i propri animali domestici e gli studenti della Facoltà di Veterinaria dell’Università degli Studi di Milano fonderanno la didattica con un’adeguata preparazione sul campo.

Nella clinica per piccoli animali, entrata in funzione l’8 giugno, sono già stati trattati quasi 300 pazienti. Le sale sono dieci, di cui quattro dedicate agli interventi chirurgici, con strumentazioni di ultima generazione, e le altre destinate a visite, esami, terapie e degenza. L’apertura è prevista 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

“Per la città di Lodi è motivo di orgoglio ospitare una realtà che dà valore aggiunto all'intero polo universitario e che rende il nostro territorio a pieno titolo protagonista nel settore della sanità e dell’allevamento degli animali”.

Queste le parole del sindaco Casanova che ha poi ricordato l’impegno dell’amministrazione comunale per la promozione dell’Università:

“La sfida più grande che ci attende è preparare l’arrivo dei 2500 studenti all'inizio del nuovo anno accademico. Abbiamo lavorato e stiamo lavorando per fornire un adeguato sistema di trasporto pubblico e per realizzare un percorso ciclopedonale per il collegamento della città con l’Università, e ancora per intercettare la domanda abitativa e di altri servizi e reindirizzarla ai privati, alle associazioni e agli enti che si stanno preparando a loro volta per costruire e rafforzare un’offerta adeguata alle esigenze degli studenti e del personale universitario”.

(03.07.2018)
 

il sindaco casanova interviene all'inaugurazione
 
interno di una sala dell'ospedale
la platea durante l'inaugurazione
 
i macchinari di una sala dell'ospedale