1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Provvedimenti contro la pianta Ambrosia

L'Ordinanza del Sindaco chiede attenzione e interventi periodici ai soggetti interessati

Una pianta infestante, che fiorisce tra agosto e settembre producendo grandi quantitĂ  di polline, per cui fortemente allergizzante. 

L'ambrosia cresce, di preferenza, sui terreni coltivati a cereali una volta effettuato il raccolto, sui terreni incolti, sulle aree verdi abbandonate, sulle aree industriali dismesse, sulle terre smosse dei cantieri (non solo edili ma anche per la costruzione delle grandi opere di viabilitĂ ), sulle banchine stradali, sulle rotatorie e spartitraffico, sulle massicciate ferroviarie, sugli argini dei canali, sui fossi ed in generale su tutte le aree abbandonate e semi-abbandonate, nonchĂŠ sui campi coltivati con semine rade quali il girasole e la soia.

Di qui il provvedimento del Sindaco che chiede a diversi soggetti (ai proprietari e/o conduttori pubblici e privati di terreni incolti o coltivati, proprietari di aree agricole, aree verdi incolte e di aree industriali dimesse, agli amministratori di condominio e ai conduttori di cantieri edili e per infrastrutture viarie) di farsi carico, oltre che di una vigilanza molto attenta, di periodici e puntuali interventi di manutenzione e pulizia. 

L'Ordinanza è rivolta anche a tutti i cittadini che hanno in proprietĂ  spazi e aree all'aperto, ad esempio i cortili e i marciapiedi, oltre che i terreni. 

Sono previste sanzioni pecuniarie in caso di non ottemperanza delle disposizioni emesse dall'Ordinanza.

 

Lodi, 14 luglio 2017