1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Tributi 2017: invariate le aliquote Imu, Tasi e Irpef

Introdotta una nuova aliquota Imu agevolata per immobili destinati a soggetti in condizione di fragilità

Con delibere del Commissario Straordinario assunte con i poteri del consiglio comunale, sono state approvate le aliquote valide per l’anno 2017 dei tributi di competenza comunale (Imu, Tasi, addizionale comunale all’Irpef).

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 232/2016 (legge di bilancio 2017), non sono stati apportati aumenti, confermando le aliquote in vigore nel 2016, con l’aggiunta di una disposizione agevolativa per l’Imu e di alcune modifiche regolamentari.

IMU
Viene istituita una nuova aliquota agevolativa, in misura dello 0,63% rispetto all’aliquota ordinaria dell’1,05%, a favore dei possessori di unità immobiliari che destinano tali unità a soggetti in condizioni di fragilità, attraverso specifici accordi sottoscritti con i servizi sociali.

TASI
E’ stata apportata una modifica al regolamento per la Tasi, finalizzata alla correzione di un errore formale contenuto nella precedente versione dell’articolo relativo alla rateizzazione dell’imposta, nel cui testo erano stati riportati i riferimenti all’Imu anziché alla Tasi.
Di seguito si riporta il testo corretto.
Articolo 12 bis comma 1 – Rateizzazione dell’imposta Il Funzionario Responsabile del tributo, può, fatte salve eventuali diverse disposizioni normative statali, concedere o meno la rateizzazione alla pretesa relativa agli atti impositivi della TASI (Tassa sui servizi indivisibili) concernenti avvisi di liquidazione o di accertamento notificati nello stesso anno solare ad uno o più soggetti componenti lo stesso nucleo familiare, di valore unitario o complessivamente superiore o uguale a € 500,00.

ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF
Sono state confermate per il 2017 le aliquote stabilite nel 2013 e successivamente prorogate negli anni 2014, 2015 e 2016.

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLE ENTRATE
Sono state introdotte modifiche funzionali a definire le condizioni per la concessione di dilazioni di pagamento e rateizzazioni ai contribuenti, allo scopo di rendere maggiormente fruibili tali opportunità da parte dei cittadini. Le modifiche apportate al regolamento intervengono inoltre per disporre controlli, da parte dei funzionari responsabili delle entrate comunali, prima dell’erogazione dei rimborsi chiesti dai contribuenti, ai fini di accertare eventuali situazioni debitorie liquide, certe ed esigibili nei confronti del Comune, a qualsiasi titolo, attivando i conseguenti provvedimenti di sospensione/compensazione.
Con la delibera di approvazione delle modifiche è stato conferito mandato al servizio tributi di compilare un testo del regolamento che tenga conto delle variazioni, da mettere a disposizione degli uffici, degli operatori e dei cittadini, in ottemperanza ai principi di semplificazione, chiarezza e trasparenza.

(03-04-2017)