1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Insediata la "Consulta della disabilità"

Un nuovo organismo di partecipazione sui bisogni delle persone con disabilità

foto della seduta

Si è svolta mercoledì 29 marzo, presso l’aula consigliare di Palazzo Broletto, la seduta di insediamento della Consulta sulla Disabilità, l’organismo di partecipazione e di confronto tra l’amministrazione comunale e le associazioni attive nel campo del sostegno e dell’assistenza alle persone con disabilità.

"Attraverso la Consulta, la cui istituzione è frutto di una proposta avanzata dalle associazioni che ho immediatamente condiviso e recepito - sottolinea il Commissario Straordinario del Comune, Mariano Savastano – sarà possibile dare avvio ad un tavolo permanente di dialogo e confronto, che garantirà un momento stabile e costante di coordinamento e di rappresentanza delle istanze e dei bisogni delle persone con disabilità, mettendo le associazioni nelle condizioni di costruire, insieme all’amministrazione comunale, percorsi e progetti che favoriscano la piena integrazione sociale dei disabili".

All’incontro del 29 marzo hanno partecipato i rappresentanti di un numero significativo delle realtà associative e del terzo settore che a livello locale sono impegnate a favore della disabilità. L’elenco dei soggetti invitati ad aderire alla Consulta comprende Associazione Italiana Sclerosi Multipla, Amici della Fondazione Danelli, Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili, Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro, Auser, Associazione Disabili Lodi, Associazione Lodigiana Amici Handicappati, Centro di Incontro “Mons. Virginio Andena”, Comitato Lodigiano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche, Ente Nazionale Sordi, Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità, Genitori Tosti, Ledha della Provincia di Lodi-gruppo Intesa Associazioni, No Limits, Psiche Lombardia, Sport Insieme e Unione Ciechi e Ipovedenti.

"Si è trattato del primo passo di un percorso che proseguirà costantemente - spiega il Commissario – con l’intenzione di convocare la Consulta ogni due mesi: al prossimo appuntamento, programmato per maggio, sarò ancora presente io, poi sarà compito della nuova amministrazione che si insedierà dopo le elezioni di giugno dare continuità a questo momento di confronto".

Alla seduta di insediamento della Consulta hanno preso parte anche la dirigente del settore politiche sociali, Sabrina Massazza, ed i funzionari del settore tecnico Roberto Munari e Fabrizio Agostinis. La prima ha illustrato le misure e gli interventi previsti nel bilancio 2017 per il sostegno e l’assistenza alle persone con disabilità, sottolineando come, pur in un quadro di minori disponibilità di risorse complessive, lo stanziamento per gli inserimenti in strutture residenziali assistite dei disabili intellettivi verrà incrementato di 50.000 euro. L’architetto Munari ha fornito informazioni sullo sviluppo del progetto di riqualificazione dell’ufficio anagrafe, che prevede anche l’abbattimento delle barriere architettoniche all’ingresso da piazza Mercato; analogo intervento interesserà anche l’ingresso del settore politiche sociali, in via Volturno. Il geometra Agostinis ha poi annunciato l’imminente avvio di lavori di sistemazione dei marciapiedi in varie vie della città per un importo di circa 200.000 euro. Soddisfazione è stata inoltre espressa per l’avvio da parte di Fs del progetto di abbattimento delle barriere architettoniche presso la stazione ferroviaria, che vede attualmente in corso i lavori di realizzazione del primo ascensore per il collegamento tra l’atrio di ingresso e le banchine di accesso ai binari.

(30-03-2017)