1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Presentato il progetto "Adotta una pianta"

Collaborazione con i commercianti per il riallestimento e la cura degli arredi floreali in centro storico

Il Commissario Straordinario del Comune di Lodi, Mariano Savastano, ha presentato oggi alle associazioni dei commercianti il progetto “Adotta una pianta”, che attraverso il coinvolgimento diretto degli esercenti punta a riqualificare gli arredi floreali dei due principali assi pedonali del centro storico, corso Roma e corso Vittorio Emanuele II.

Nel corso di un incontro svoltosi a Palazzo Broletto con il presidente di Asvicom, Vittorio Codeluppi, ed il segretario di Confcommercio, Marco Poppi, il Commissario ha illustrato le caratteristiche dell’iniziativa, chiedendo alle associazioni di collaborare alla sua realizzazione, in particolare favorendo l’adesione dei commercianti delle vie interessate.

"Il progetto consiste nel riallestimento delle fioriere - spiega il Commissario - con messa a dimora di nuove essenze arboree, secondo un piano armonico e coordinato che individuerà un unico filo conduttore, allo scopo di rendere ancora più accogliente il “salotto buono” della città e sempre più gradevole l’esperienza della fruizione pedonale di spazi urbani che hanno una spiccata vocazione commerciale. Oltre ad un contributo economico, il Comune metterà a disposizione le competenze specialistiche della società che effettua la manutenzione del verde pubblico, per la scelta delle piante e delle essenze più adatte a valorizzare l’arredo urbano. Alle associazioni di categoria e ai singoli esercenti di corso Roma e corso Vittorio Emanuele II verrà chiesto di partecipare all’iniziativa con una donazione “una tantum” per l’acquisto delle piante e la successiva presa in carico delle fioriere, assicurandone la cura nel tempo".

L’obiettivo indicato dal Commissario ad Asvicom e Confcommercio è di raccogliere le adesioni dei negozianti entro la fine di marzo, consentendo in questo modo di realizzare gli interventi per l’inizio della stagione primaverile.

"Mentre le associazioni saranno impegnate in questa fase di sensibilizzazione degli operatori - aggiunge il Commissario - l’amministrazione comunale si farà carico di individuare il vivaista a cui commissionare l’intervento, richiedendo un preventivo di spesa. Ad Asvicom e Confcommercio ho manifestato la convinzione che questo progetto possa contribuire a migliorare il decoro e la qualità di fruizione del centro storico, rappresentando un efficace esempio, che successivamente potrebbe essere esteso ad altre vie: ringrazio Codeluppi e Poppi per l’attenzione che hanno dimostrato nei confronti della proposta e per la disponibilità a collaborare".

(28-02-2017)
 

 
 
 
foto dell'incontro