1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

"Lodi Città Sicura", i risultati delle prime settimane del progetto

142 veicoli fermati e sottoposti a verifica nel corso di 3 servizi notturni, con l’organizzazione di 24 postazioni di controllo in differenti luoghi della città, che hanno portato al ritiro di 3 patenti per guida in stato di ebbrezza, al sequestro di un’auto per mancanza di copertura assicurativa ed al fermo di altre due per mancata revisione periodica; inoltre, 16 persone di nazionalità straniera identificate nel corso di due servizi diurni nei giorni di mercato (3 delle quali denunciate perché prive di permesso di soggiorno), con il sequestro di un significativo quantitativo di merce varia posseduta da venditori ambulanti privi della necessaria autorizzazione.

Sono questi i principali risultati conseguiti della Polizia Locale nelle prime settimane di attuazione del progetto “Lodi Città Sicura”, finalizzato all’intensificazione dei controlli in orario serale e notturno, a scopo di prevenzione del rischio stradale, e di quelli diurni per il contrasto all’accattonaggio in forma molesta ed all’abusivismo commerciale.

Il report sull’attività svolta è stato illustrato oggi al Commissario Prefettizio, Mariano Savastano, nel corso di una visita presso il Comando di via Cadamosto della Polizia Locale:
"I dati che mi sono stati presentati dal Comandante, Angelo Dilegge, testimoniano l’efficacia dell’iniziativa - sottolinea il Commissario – Sia i servizi straordinari notturni che quelli diurni hanno consentito di potenziare il presidio delle situazioni di rischio, sia a tutela della sicurezza stradale che a garanzia di un costante controllo sulle forme abusive di commercio. A proposito del materiale sequestrato, ho dato indicazione al Comandante di verificare la possibilità di consegnare gli indumenti alla Caritas e ad altri soggetti di comprovata affidabilità attivi nel campo dell’assistenza ai bisognosi, in alternativa allo smaltimento in discarica ed alla distruzione: ad esclusione dei capi di abbigliamento e degli accessori con marchio contraffatto, che naturalmente non possono essere reimmessi in circolazione, tutto il resto del materiale (dai vestiti all’intimo) potrebbe infatti essere utilmente impiegato per scopi di beneficenza".

Oltre al sequestro della merce, nel corso dei servizi (svolti in piazza Mercato, piazza della Vittoria, viale IV Novembre e presso il parcheggio di via Massena) sono state elevate 4 sanzioni amministrative, una per mancanza di autorizzazione all’esercizio del commercio su area pubblica e 3 per mancanza dell’attestazione annuale sull'assolvimento dei necessari obblighi amministrativi, previdenziali, fiscali ed assistenziali; in un quinto caso, il venditore (presumibilmente in condizione di irregolarità) si è dato alla fuga, abbandonando la merce.

Per quanto riguarda i controlli stradali, nel servizio notturno di sabato 24 settembre sono stati effettuati anche 31 pre-test sulla guida in stato di ebbrezza, a seguito dei quali sono stati eseguiti alcuni accertamenti etilometrici che hanno portato a rilevare tre infrazioni, di cui una (con tasso tra 0,5 e 0,8) risolta con sola sanzione amministrativa e due che, in ragione di un tasso superiore a 0,8, ha dato origine anche a denuncia penale.

(26-09-2016)