1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Gelo e nevicate, attivate le misure preventive con il rinnovo dell'ordinanza annuale

 
GELO E NEVICATE, ATTIVATE LE MISURE DI PREVENZIONE RINNOVATA L'ORDINANZA ANNUALE CON L'INDICAZIONE DEI COMPORTAMENTI DA ADOTTARE IN CASO DI ABBONDANTI PRECIPITAZIONI

Il brusco abbassamento delle temperature registrato negli ultimi giorni ha fatto scattare i primi interventi stagionali in attuazione del cosiddetto "piano neve", il programma messo a punto da Comune e Astem per fronteggiare i disagi legati a gelate e nevicate.
"Per il momento - spiega l'assessore Simone Uggetti - l'unica esigenza è legata alle misure di prevenzione contro il rischio di formazione di lastre di ghiaccio sulle pavimentazioni pedonali. A questo proposito, già da alcuni giorni sono in circolazione i mezzi spargisale, che distribuiscono in varie zone della città una nuova miscela di cloruro di calcio e cloruro di sodio a forte potere fondente e caratterizzata da una maggior persistenza al suolo. Per quanto riguarda l'ipotesi che a breve si possano verificare nevicate di significativa intensità, la situazione viene tenuta sotto costante monitoraggio a livello di aggiornamento delle previsioni meteo e nel frattempo è stato attivato il dispositivo di reperibilità del personale addetto e di preparazione dei mezzi, in particolare le pale meccaniche per la rimozione della neve, che in tutto ammontano a 14".
Per rendere pi√Ļ efficace il programma degli interventi di salatura e di rimozione della neve, il piano suddivide la viabilit√† urbana in zone, con diversi livelli di priorit√†, individuando alcuni percorsi "principali" sia di attraversamento che interni ai quartieri residenziali, includendo i tracciati del servizio di trasporto pubblico urbano.
Il piano prevede inoltre specifiche misure di intervento per i parcheggi, in particolare le aree di sosta in prossimità delle fermate dei mezzi pubblici, al duplice scopo di favorire l'interscambio (limitando al minimo indispensabile il ricorso ai mezzi privati) e di lasciare libere le strade per consentire il passaggio dei mezzi preposti al servizio: a questo proposito, lo sgombero neve interesserà prioritariamente i parcheggi di viale Milano (fronte cimitero Maggiore), via D'Azeglio (Tribunale), via Massena (ospedale Maggiore), piazzale Olimpia (Centro Sportivo Faustina), via Fascetti (terminal bus), via Besana e via Grandi (Centro Commerciale).

Qualche consiglio e un invito a collaborare

"La collaborazione della cittadinanza è un elemento fondamentale per fronteggiare eventi come une forte nevicata - sottolinea il sindaco, Lorenzo Guerini - A questo proposito, come ogni anno è stata rinnovata l'ordinanza con cui vengono ricordati i corretti comportamenti che i cittadini sono invitati ad adottare in caso di precipitazioni nevose". Di seguito i punti salienti dell'ordinanza: 1) i proprietari e gli amministratori degli immobili che si affacciano sul suolo pubblico sono tenuti a sgomberare la neve dai marciapiedi per rendere praticabile lo spazio necessario a consentire il transito dei pedoni antistante le rispettive proprietà, nonché a spargere sale e sabbia in caso di gelate; 2) proprietari e amministratori sono inoltre tenuti ad assicurarsi della resistenza dei tetti, evitando di scaricare la neve sul suolo pubblico, salvo autorizzazione comunale, comunque vincolata all'adozione di opportune cautele perché l'operazione non comporti pericoli o disagi per i passanti; 3) senza autorizzazione del Comune è inoltre vietato depositare su area pubblica la neve proveniente dallo sgombero di proprietà private; 4) sulle strade e vie della città interessate dalle operazioni di rimozione della neve sono vietati il transito e la sosta di tutti i veicoli durante i lavori di sgombero (i divieti verranno resi noti con la collocazione di apposita segnaletica); 5) in caso di nevicate da 20 centimetri e oltre, la circolazione sulle strade comunali è consentita esclusivamente ai veicoli con catene o gomme da neve; 6) per ragioni di sicurezza potranno venire temporaneamente chiusi al pubblico i parchi di Villa Braila, via Fascetti e Isola Carolina, oltre eventualmente ad altre aree verdi.
"A fianco di queste prescrizioni (che tutti siamo chiamati a rispettare, per alleviare il disagio proprio e altrui), è opportuno ricordare anche alcuni consigli sempre utili - aggiunge il sindaco - Si tratta di precauzioni elementari, che richiedono qualche piccolo sacrificio ma possono concretamente contribuire a contenere difficoltà e problemi che inevitabilmente si generano in situazioni di questo tipo>".
Per esempio, durante le nevicate, se possibile, è preferibile non usare l'auto privata e viaggiare invece con i mezzi pubblici (il restringimento delle carreggiate, le condizioni del manto stradale e la diminuzione delle velocità portano inevitabilmente al congestionamento del traffico, aumentando il rischio di tamponamenti e intralciando il lavoro dei mezzi spargisale e spartineve); in caso di utilizzo della macchina, è bene portare sempre a bordo le catene e se necessario montarle; mantenere sempre una condotta prudente alla guida, limitando la velocità anche al di sotto dei limiti previsti dal codice stradale; per i pedoni, infine, evitare il transito nelle zone alberate e sotto cornicioni di gronda ricoperti da cospicui strati di neve.
(27-11-2008)