1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Contrasto al gioco d'azzardo patologico

A Lodi e Codogno partono i corsi previsti dalla Legge Regionale

Lodi, 27 aprile 2015 - Contrasto al gioco d'azzardo patologico. In accordo con  ASL Lodi, le Associazioni Confcommercio del Lodigiano (Lodi e Codogno) hanno avviato i  corsi di aggiornamento formativo obbligatorio per gestori e personale di sale da gioco e pubblici esercizi dove sono installate slot machine.

La legge 8/2013 approvata da Regione Lombardia prevede l'obbligatorietà del percorso formativo con seminari finalizzati a conoscere e prevenire i rischi connessi al gioco d'azzardo patologico e ad avere un'informazione di carattere generale sulle norme in materia di gioco d'azzardo lecito.

Il seminario obbligatorio consente quindi agli operatori di acquisire le necessarie conoscenze su tutti gli aspetti e i problemi connessi alle ludopatie venendo incontro ad esigenze di carattere sociale.
 
I corsi organizzati dalle Associazioni Confcommercio di Lodi e Codogno e aperti agli Associati di FIT- Federazione Italiana Tabaccai,  prevedono l'intervento di esperti in legislazione e professionisti individuati dalla locale ASL: medici, psichiatri, psicologi, assistenti sociali.

Le iscrizioni sono aperte da oggi presso le sedi delle Associazioni (Lodi 0371 432138, Codogno 0377 30750 / 35660, S. Angelo L. 0371210936, FIT 0371 420668).

"La Legge - spiega Annarita Granata, Presidente della Confcommercio di Lodi  - ha riconosciuto la funzione attiva che le nostre Associazioni ricoprono oltre che nell'assistenza alle imprese anche sotto il profilo sociale, a beneficio della collettività. Determinante è stata in questo senso anche la collaborazione e l'esperienza dell''ASL di Lodi ".

"I corsi - afferma Gianluigi Bricchi, Presidente dell'Associazione Commercianti del Basso Lodigiano - costituiscono anche una grande occasione per fare rete su questo delicato tema: la formazione che sarà rivolta alle centinaia  fra gestori e collaboratori di locali e sale da gioco, potrà infatti accrescere la capacità di dialogo tra imprese, istituzioni e la società civile per intercettare le situazioni più problematiche".

Leonardo Di Corato, presidente spt FIT, ha evidenziato come la Federazione guardi con favore a tutte le iniziative volte alla qualificazione del settore: "Grazie a Confcommercio e ASL Lodi con l'inizio dei corsi di formazione si pone l'accento sulla professionalità e responsabilità di tutti gli operatori del settore".

UFFICIO STAMPA CONFCOMMERCIO