1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Alert System, il nuovo sistema per essere informati sulle emergenze

Un nuovo sistema per segnalare alla cittadinanza situazioni di emergenza, ma anche altre informazioni di interesse generale e utilità pubblica, come condizioni critiche della viabilità, modifiche nell'erogazione di servizi, iniziative ed eventi.

E' Alert System, dispositivo elaborato da ComunicaItalia, già adottato da circa il 10% per cento dei Comuni italiani e a breve in uso anche a Lodi, tra i primi Comuni lombardi ad applicare questa soluzione, che si basa sulla trasmissione di messaggi registrati a tutte le utenze telefoniche fisse della città, acquisite ufficialmente dal database del ministero delle comunicazioni (con possibilità di recesso per l'utente), ed estendibile alle utenze mobili tramite una semplice applicazione disponibile per ogni sistema operativo (Apple, Android) e scaricabile gratuitamente dagli store on line. L'iniziativa (presentata oggi alla stampa dall'assessore alla protezione civile Simone Piacentini, l'assessore all'innovazione Erika Bressani e la marketing manager di ComunicaItalia, Paola Balestri) verrà avviata sabato 24 gennaio con una "chiamata 0" che raggiungerà le circa 8.000 utenze telefoniche fisse della città, illustrando in cosa consiste il sistema, come funziona, quali obiettivi si pone e come aderire alle varie modalità di fruizione del servizio. 

"La recente esperienza della piena dell'Adda dello scorso novembre - spiega l'assessore Piacentini - ha messo alla prova le procedure di allerta previste dal nostro piano di emergenza, che sono state eseguite correttamente e con efficacia, anche se l'avviso porta a porta alle persone direttamente coinvolte dal possibile rischio di esondazione del fiume, ripetuto più volte nell'arco di due giorni, ha comportato un considerevole impegno. Questa modalità non verrà abbandonata, perché il contatto diretto tra la cittadinanza e le istituzioni, in una situazione delicata come quella di una possibile emergenza, rappresenta un valore importante, da preservare, ma il sistema può diventare ancor più efficace con l'ausilio di tecnologie moderne, che ci consentono di raggiungere tutti a domicilio con un messaggio chiaro e con una gestione telematica che garantisce il risultato, perché la chiamata viene ripetuta sino a che non si ottiene risposta, con una puntuale registrazione dei dati, che permette di avere un quadro aggiornato di quante e quali famiglie sono state raggiunge dalla comunicazione".

"Quella della gestione di una fase di eventuale emergenza è solo una delle applicazioni a cui questo sistema si presta - sottolinea l'assessore Bressani - Attraverso questo canale potranno infatti essere divulgate molte altre informazioni di varia natura su tanti aspetti diversi che riguardano la vita della città e l'organizzazione dei servizi, raggiungendo tempestivamente gli utenti. E' un significativo esempio di modalità "smart" di gestione delle relazioni tra Comune e cittadinanza".

Di seguito il testo del messaggio che verrà diffuso sabato 24 gennaio: "Salve, sono Simone Uggetti, sindaco della città di Lodi: questo è un messaggio registrato a cura dell'amministrazione comunale e la prego di ascoltare. Ho il piacere di annunciarle che da oggi nel nostro Comune è attivo un importante servizio telefonico che avviserà la popolazione in caso di allerta e per qualsiasi altra informazione su cambi significativi della viabilità, chiusura scuole, sospensione di servizi e anche notizie utili di interesse generale riguardanti le diverse iniziative dell'amministrazione. Pertanto, ogni qualvolta riceverà dal Comune di Lodi una chiamata la prego di non riagganciare e ascoltare attentamente il messaggio. Se intende ricevere queste informazioni anche sul cellulare o su altri numeri di telefonia fissa può contattare l'Ufficio Relazioni con il Pubblico, oppure iscriversi sul sito www.comune.lodi.it. Grazie per la collaborazione".

(23-01-2015)