1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Chocolando ... in Tour

Tutte le novità nel campo del cioccolato, sotto forma di praline, tavolette, spezzati, dragées, cioccolata in tazza aromatizzata, cioccoaperitivi, lecca-lecca al cioccolato, attrezzi e utensileria della vita quotidiana riprodotti in cioccolato fondente purissimo, tartufi, dolci lievitati a base di cioccolato, liquori, frutta tuffata nel cioccolato fondente e al latte, spalmabili, mini Sacher da passeggio e quant'altro di più goloso e inebriante nei profumi si possa immaginare. E' questo lo stimolante "menù" proposto da Chocolando ...in Tour, la manifestazione dedicata al mondo di una delle golosità più apprezzate che tra venerdì 12 e domenica 14 novembre farà tappa per la prima volta a Lodi, con la partecipazione di una "squadra" di espositori di tutta eccezione, che comprende alcuni tra i più rinomati maestri cioccolatieri d'Italia: Antonio Schettini di Merate, Eros Moro di Codognè, Marcello e Paolo Melillo di Termoli, Giuseppe Di Maria e Domenico Colella da Ripalimosani, Oliviero Olivieri ed Emiliano Fontanesi da Arzignano, Marc Anthony Biolzi da Bedonia, Maurizio e Ignazio Moschera da Modena, Fausto Ercolani, da Perugia, Carlo Campanella da Trezzano sul Naviglio, Francesco e Simone Mengo da San Donà di Piave, Montecone da Torino, Adriano Franz da Staranzano, Davide Parla da Canicattì, Giorgio Battistelli da L'Aquila, Filippo Perugia da Manerbio, Florin Jitareanu da Milano, Annalisa Pinto da Carrù e altri ancora. L'iniziativa, presentata oggi nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte l'assessore comunale alle attività produttive Simone Uggetti e Tiziana Noia, ideatrice e organizzatrice di un "format" ideato nel 2003 ad Udine e ben presto diventato un "classico" apprezzato in tutta Italia nonché all'estero, animerà così per tre giorni piazza della Vittoria, cuore della città.
 
"Siamo sicuri che anche quello di Lodi sarà un appuntamento imperdibile per gli appassionati del cioccolat, quindi praticamente per tutti, perché è difficile trovare qualcuno che non ami questo prodotto, che anticamente veniva anche definitivo il "cibo degli dei" - dichiara Tiziana Noia - In generale, Chocolando ... in Tour 2010 sta registrando lo stessosuccesso e lo stesso entusiasmo delle passate edizioni, con un elevato gradimento del pubblico, che ci è ormai affezionato e si attende continue novità, ovviamente preservando l'alta qualità che ha sempre contraddistinto questa manifestazione".
 
"Questa manifestazione - sottolinea l'assessore - rappresenta un'occasione per animare piazza della Vittoria ed in generale il centro storico in una stagione in genere poco caratterizzata dallo svolgimento di iniziative di richiamo, perché cade in un periodo che fa da "ponte" tra l'intenso programma di proposte che caratterizza la parte iniziale dell'autunno ed il ciclo di iniziative che accompagnano la città verso le festività natalizie e di fine anno. L'alta qualità della proposta, l'efficienza organizzativa ed il livello degli allestimenti delle strutture espositive di Chocolando ... in Tour sono garanzie di attrazione per i visitatori, come dimostrato dal grande successo che la manifestazione ha ottenuto in ognuna delle località dove è stata proposta in questi anni. A questo proposito, siamo particolarmente soddisfatti che gli organizzatori abbiano deciso di inserire anche Lodi tra le tappe di un tour che toccherà oltre 20 località italiane, austriache e slovene".
 
Nato nel 2003 a Udine con un manipolo di artigiani del Friuli Venezia Giulia, Chocolando, divenuto poi Chocolando...in Tour, venne esportato nel 2005 a Vicenza dove, in piazza deiSignori, in abbinamento con la Notte Bianca e il programma Rai Overland, registrò oltre 130.000 visitatori, che fino all'alba degustarono ogni prelibatezza a base di cioccolato.
Forte di questo successo, Chocolando sbarcò nel febbraio 2006 a Grosseto, inabbinamento al Carnevale. Fu allora che, in collaborazione con una trentina di maestri cioccolatieri provenienti da tutta Italia, ciascuno con le proprie tipicità, Chocolando divenneun vero e proprio tour, prendendo nell'ottobre del 2006 le mosse da Soave (che ancora oggi resta per scaramanzia e tradizione la prima tappa), dove un pubblico di oltre 110.000 persone bloccò per 21 chilometri il casello autostradale di San Bonifacio ed esaurì le scorte dei cioccolatieri e delle attività commerciali prospicienti la fiera (tanto che la testata giornalistica L'Arena intitolò: "Sorpresa: il cioccolato batte il vino").
Di qui, si susseguirono, settimana dopo settimana, tappe a Treviso, Brescia, Bergamo, Firenze, Cortina d'Ampezzo, Corvara, Verona, Mantova, Pesaro, Asolo, Porto Recanati, Sora, Jesolo, Cantù, Padova, Pavia, Osimo e molte altre ancora.
Nell'aprile 2009, per la prima volta, Chocolando...in Tour ha varcato i confini e, su richiestadi alcuni Comuni austriaci, è stata approntata un'area test a Villach, in Carinzia.
Pur temendo che nella patria del cioccolato austriaco il made in Italy non avrebbe avuto riscontro, i numeri furono entusiasmanti: lo Stadt Marketing (l'equivalente delle aziende di promozione turistiche italiane), certificò infatti, con un sistema di rilevatori di presenze installati in Haupt Platz, oltre 70.000 passaggi su 3 giorni di manifestazione.
Un vero record per una cittadina che conta poco più di 20.000 abitanti.
Sulla scorta di questo successo, Chocolando...in Tour è stato quindi proposto anche aKlagenfurt e Innsbruck, quest'ultima tappa in abbinamento al Festival Internazionale della Musica Lirica.
 
"E infine - osserva Tiziana Noia - è con grande soddisfazione che quest'anno, grazie alla disponibilità dell'amministrazione comunale, Chocolando ... in Tour approda per la primavolta a Lodi, in quella piazza della Vittoria, cuore pulsante della città, su cui affacciano le più belle attività commerciali e dove una trentina di artigiani, blasonati anche in concorsi a carattere internazionale, proporranno le loro creazioni in cioccolato più golose e ardite".
 
La manifestazione verrà inaugurata ufficialmente venerdì 12 novembre alle ore 12.30.
 
Orari di apertura al pubblico:
venerdì 12 novembre dalle 12.00 alle 22.30
sabato 13 novembre dalle 9.30 alle 23.30
domenica 14 novembre dalle 9.30 alle 21.00.
 
(10-11-2010)