1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

PNRR - Il Sindaco: “Progetti da oltre 14milioni per le nostre scuole”

“Il cammino del PNRR è iniziato e l’Amministrazione comunale è pronta a cogliere questa opportunità storica di investimento, in sintonia con i suoi obiettivi: innovazione e sostenibilità. Il primo passo è già stato compiuto, nel segno del rilancio culturale della città, con la candidatura del progetto di riqualificazione dell’Ex Linificio per cui, essendo già in graduatoria, attendiamo si aprano nuove finestre di finanziamento con l’obiettivo di trasformare l’immobile in un moderno polo culturale. Il secondo passo è in linea con una delle priorità che hanno guidato fin dall’inizio del mandato l’operato di questa Amministrazione: la scuola. La sicurezza e l’efficienza energetica dei nostri edifici scolastici sono presupposti indispensabili per garantire ai nostri bambini e ragazzi ambienti adeguati alle loro esigenze di crescita e apprendimento. Crediamo nell’importanza di una scuola innovativa, anche sotto il profilo delle infrastrutture, per questa ragione concorreremo ai bandi del PNRR presentando progetti per un valore di oltre 14 milioni di euro destinati al miglioramento sismico di cinque edifici scolastici della città”, così il Sindaco Sara Casanova annuncia la prossima candidatura del Comune di Lodi ai bandi promossi dal Governo nell’ambito del PNRR per la riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico.

Nello specifico, la Giunta comunale ha già approvato gli studi di fattibilità tecnico-economica per il miglioramento sismico delle primarie Cabrini (7.713.145 euro) e Barzaghi (509.389 euro) e della secondaria di primo grado Ada Negri (2.376.394 euro), mentre sono in corso di redazione quelli delle primarie Pascoli (2.482.869 euro) e De Amicis (1.085.393 euro). Tutti e cinque i progetti sono stati candidati alla manifestazione di interesse regionale, che precede l’apertura dei bandi del PNRR.

“Questi lavori consentiranno di migliorare la sicurezza delle strutture interessate con diverse tipologie di consolidamento delle murature portanti, dei solai, delle coperture e dei vani scala, prestando la dovuta attenzione alla salvaguardia delle caratteristiche storiche ed architettoniche - spiega l’assessore al Patrimonio Claudia Rizzi -. Come Comune abbiamo aderito alla manifestazione di interesse per la raccolta dei fabbisogni relativi al patrimonio di edilizia scolastica degli enti locali, indetta da Regione Lombardia per la predisposizione di un elenco regionale in linea con le finalità di intervento del PNRR. Credo che l’elemento di vera novità introdotto dal Piano nazionale sia il principio che deve ispirare i Comuni: viene chiesto infatti di proporre iniziative che valorizzino al massimo la sicurezza, l’efficienza e la sostenibilità, definendo anche elevati standard di costo al mq per la loro realizzazione. E’ proprio in quest’ottica che abbiamo sviluppato i nostri progetti, pronti per essere candidati all’avviso dedicato del PNRR”.

Lodi, 21 gennaio 2022