1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Multato per oltre 600 euro dopo l’abbandono di rifiuti in zona Capanno

Ammonta a oltre 600 euro la sanzione elevata dal gruppo Carabinieri Forestale Lodi al responsabile di un recente episodio di abbandono di ingombranti in via del Capanno.

Dopo le prime verifiche effettuate sul posto dai tutor di Linea Gestioni, su segnalazione del Comune di Lodi, è stato richiesto l’intervento del Comando dei carabinieri per approfondire l’indagine su un caso che da subito è apparso di particolare rilievo per quantità e tipologia dei rifiuti (mobilio, elettrodomestici, contenitori di plastica, etc.).

Grazie al rinvenimento di documentazione intestata, le operazioni di accertamento hanno consentito di risalire all’autore che è stato sanzionato ai sensi dell’art. 255, comma 1 del D.lgs 152/06. Concluse le attività di controllo, Linea Gestioni ha provveduto alla rimozione dei materiali.

“Con il supporto dei tutor di Linea gestioni e della Polizia locale stiamo cercando di condurre un’attività di contrasto puntuale degli episodi di abbandono - dichiara il Sindaco Sara Casanova -. Per il caso eclatante di via del Capanno abbiamo chiesto la collaborazione del Gruppo Carabinieri Forestale Lodi, intervenuto tempestivamente per accertare le responsabilità. La sanzione è stata elevata ai sensi del Testo Unico Ambientale. Accanto a questo strumento, il Comune si avvale dei regolamenti di igiene e di polizia urbana che prevendono multe variabili dai 50 ai 300 euro per i trasgressori. Vogliamo dare un forte segnale di presenza dell’Amministrazione su questo tema che richiede costante attenzione e informazione. Non è giusto che per la maleducazione di pochi, debbano essere altri a pagare i costi degli interventi di pulizia straordinaria, considerando che il Comune offre una serie di servizi utili per conferire correttamente i materiali di scarto, dal ritiro a domicilio su prenotazione degli ingombranti, alla piattaforma ecologica di Strada Vecchia Cremonese aperta 6 giorni su 7, alle isole di quartiere, fino alla nuova isola mobile che attiveremo nelle prossime settimane. L’Amministrazione farà la propria parte, mettendo in campo controlli e cercando di continuare a garantire la buona qualità dei servizi, ma chiediamo a tutti uno sforzo per aiutarci a mantenere la nostra città più pulita e vivibile”.
Lodi, 3 settembre 2021