1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Il Teatro alle Vigne ottiene l'agibilità

Con il rilascio della licenza di agibilità il Teatro alle Vigne è finalmente in sicurezza. 

Il certificato, datato 22 luglio, porta la firma del dirigente dei Servizi tecnici comunali e recepisce il parere positivo della Commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, che si è riunita lo scorso 28 maggio.  

Ad annunciarlo è stato il Sindaco Sara Casanova, intervenuto in conferenza stampa venerdì 31 luglio, insieme agli assessori ai Lavori pubblici Claudia Rizzi e alla Cultura Lorenzo Maggi e a Gino Biasini, Amministratore unico della società Giona a cui è affidata la gestione del principale palcoscenico cittadino, alla presenza del direttore artistico Angelo Curtolo e del personale tecnico del teatro.

“Per l'Amministrazione comunale e per la città è un momento storico. Il Teatro alle Vigne ha finalmente ottenuto l'agibilità dopo un percorso lungo che abbiamo portato avanti fin dal nostro insediamento, attraverso il continuo confronto con la Prefettura - ha dichiarato il Sindaco Casanova -. Gli investimenti messi in campo dal 2017 per la manutenzione straordinaria e gli adeguamenti dell'edificio ammontano a quasi 280.000 euro, oltre alle spese che abbiamo sostenuto per la manutenzione ordinaria e agli interventi di cui si è fatta carico la società Giona. A conclusione di un complesso procedimento, seguito dal nostro ufficio tecnico, siamo riusciti a produrre tutta la documentazione necessaria perché l'accesso alla struttura possa avvenire senza firma in deroga e senza presidio dei vigili del fuoco che annualmente comportava per il Comune una spesa di circa 15.000 euro. Il Teatro alle Vigne è il primo immobile comunale per cui raggiungiamo l'obiettivo della piena messa a norma, mentre continuiamo a lavorare con questo obiettivo sugli altri edifici pubblici, dagli impianti sportivi alle scuole”.

“Con gli interventi che abbiamo realizzato in teatro abbiamo ottenuto il rilascio di tutte le attestazioni di rispondenza statiche, antisismiche e antincendio - ha precisato l'assessore ai Lavori pubblici Claudia Rizzi -. Abbiamo sostituito i quadri elettrici, le luci di emergenza e di sala, grazie anche alla proficua collaborazione e al supporto economico di Giona srl. Gli adeguamenti alla normativa di prevenzione incendi e le verifiche manutentive su tutti gli impianti ci hanno quindi garantito di ottenere il nullaosta dei Vigili del Fuoco e di presentare tutta la documentazione alla Commissione Comunale di Pubblico Spettacolo. Abbiamo posato anche un nuovo sollevatore per consentire l'accesso dei disabili al palco. Attraverso la partecipazione a bandi regionali, siamo riusciti a ottenere un cofinanziamento pari a 30.000 euro per cambiare i tendaggi del palcoscenico e del proscenio e per i sistemi di allontanamento dei piccioni. L'agibilità del Teatro alle Vigne è un risultato che ci incoraggia a proseguire nell'impegno di messa in sicurezza dei nostri edifici, alcuni dei quali sono già vicini a ottenere la certificazione, tra gli istituti scolastici la secondaria Don Milani e la primaria Arcobaleno e tra gli impianti sportivi il PalaCastellotti e la pista di atletica dove partiranno a breve i lavori di riqualificazione”.
“Grazie alla costante collaborazione con l'Amministrazione comunale siamo riusciti a raggiungere un risultato fortemente voluto - aggiunge l'Amministratore unico di Giona s.r.l. Biasini -. La società ha contribuito con una serie di lavori, e ancora oggi conferma questa attenzione puntando ad apportare altre migliorie, come il rinnovo dell'impianto audio della sala, appena terminato, e la manutenzione della porzione superiore della facciata, già in programma. Per riuscire in tutto questo, abbiamo bisogno che i cittadini siano vicini al teatro, lancio quindi un appello affinché, all'utilizzo del voucher messo a disposizione dal Governo, preferiscano l'acquisto dei biglietti della prossima stagione teatrale”.
"Un traguardo storico per la città, per il teatro e per l'Amministrazione comunale. Avevamo preso un impegno e lo abbiamo manutenuto - ha rimarcato l'assessore alla Cultura Lorenzo Maggi - Quando ci siamo insediati la struttura era priva di qualsiasi certificato, mentre oggi siamo arrivati a decretarne l'agibilità. Entro settembre sveleremo il cartellone della nuova stagione teatrale, con un programma di valore e la partecipazione di artisti di richiamo. Siamo certi che anche quest'anno la nostra proposta riuscirà a incontrare i gusti del pubblico che speriamo di ritrovare in sala numeroso, compatibilmente con le misure per la gestione della situazione sanitaria. Mi associo infine all'appello dell'Amministratore unico, chiedendo ai lodigiani di continuare a sostenere il teatro, acquistando i biglietti”.
(31.2.2021)