1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Operazione sicurezza in corso Umberto


‚ÄúSi conferma l'impegno dell'Amministrazione comunale nel rafforzare la sicurezza in Corso Umberto e creare le condizioni perch√® non si ripetano fenomeni di bivacco e  assembramento, spesso sfociati in comportamenti di disturbo della quiete e di accattonaggio o ubriachezza molesti nei confronti dei passanti o degli avventori del market locale‚ÄĚ
, così il Sindaco Sara Casanova ha commentato l'iniziativa promossa dall'Amministrazione comunale, con il supporto della Polizia locale e dell'Ufficio viabilità del Comune di Lodi, finalizzata alla rimozione della panchina antistante al Carrefour Express di Corso Umberto, 29. Grazie alla collaborazione sviluppata con la nota catena di supermercati è stata anche prevista, entro la fine del mese di marzo, la posa di dissuasori di seduta in corrispondenza delle vetrate del punto vendita che, come precisato dal direttore Giuseppe Lupo, rispetteranno i caratteri architettonici dell'immobile.

‚ÄúLa Polizia locale ha intensificato progressivamente i controlli in quest'area dove si sono verificati episodi spiacevoli, con ripetute segnalazioni e chiamate da parte dei cittadini alle forze dell'ordine. Alcune delle persone coinvolte in questi episodi si trovano in evidenti condizioni di marginalit√† sociale e di difficolt√† economica, e sono note ai servizi di accoglienza della citt√† e a quelli Sociali del Comune che continueranno a garantire interventi di sostegno, soprattuto in questa fase di crisi. Chiaro per√≤ √® che comportamenti contrari al decoro e alla sicurezza pubblica non possono essere tollerati. Dall'estate scorsa il comandante Fabio German√† ha organizzato un presidio fisso di Polizia in Corso Umberto, ottenendo buoni risultati, tuttavia non √® pensabile impegnare costantemente una pattuglia in questo genere di servizio. Portando avanti una proficua interlocuzione con il direttore del market Giuseppe Lupo, abbiamo quindi concordato una soluzione che auspichiamo possa contribuire a risolvere la situazione, insieme al frequente monitoraggio della zona che la Locale non far√† mai mancare‚ÄĚ.  

Lodi, 27 marzo 2021