1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Interventi di adeguamento degli spazi scolastici in vista della ripresa delle attività didattiche

Con la partecipazione all’avviso pubblico, emanato dal Ministero della Pubblica Istruzione per realizzare gli interventi di adeguamento degli spazi scolastici per la ripresa delle attività didattiche a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19, il Comune di Lodi ha ottenuto 230.000 euro di fondi Pon (Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020), a cui si aggiungono ulteriori 40.000 euro di fondi propri del Comune derivanti all’applicazione dell’avanzo di amministrazione.

“Una chiamata a cui abbiamo prontamente risposto non appena aperta la possibilità per gli Enti pubblici di presentare la propria candidatura - spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Claudia Rizzi -. Sono state settimane di lavoro intenso sia per i nostri uffici, guidati dalla dott.ssa Guidi per il settore Istruzione e dal geom. Italia per il settore tecnico, oltre che per i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione degli istituti scolastici. Una sinergia che ha visto coinvolte direttamente anche la sottoscritta e l’assessore all’Istruzione Molinari, oltre ai Dirigenti scolastici, con cui abbiamo rafforzato un percorso di stretta collaborazione al fine di dare una risposta concreta a tutte le esigenze che hanno rappresentato durante i diversi incontri in videoconferenza e durante i sopralluoghi. Un confronto che ci ha proficuamente portato ad affrontare, istituto per istituto, il tema degli spazi per la didattica in presenza, individuandone sei in cui saranno necessari lavori edili. L’utilizzo di pannellature fonoassorbenti, utili alla suddivisione dei locali, completa poi la destinazione dei fondi che abbiamo ottenuto. La scelta di realizzare partizioni fisse o mobili tra gli ambienti è stata operata in accordo con le Direzioni scolastiche, in funzione del fatto che le soluzioni adottate possano essere definitive o temporalmente limitate al periodo dell’emergenza sanitaria. Siamo ora ai blocchi di partenza - conclude -. Entro il fine settimana verranno perfezionate le determine per l’avvio delle procedure di affidamento, appena concluso l’iter, partiremo con i lavori, con ogni probabilità già dalla prossima settimana. Saremo tutti coinvolti, Comune e Scuola, in una corsa contro il tempo per garantire ai nostri studenti di ritornare finalmente in aula a settembre, con soluzioni funzionali al distanziamento e ad assicurare il rispetto delle buone norme di prevenzione”.

Agli interventi che vengono di seguito illustrati, si aggiunge l’acquisto dei pannelli fonoassorbenti per la partizioni dei locali, per una spesa complessiva di 35.209 euro.

Scuola primaria Santa Francesca Cabrini (corso Archinti)

Aule a piano terra
Le aule interessate dagli interventi erano destinate ad ospitare la direzione scolastica, che oggi si trova presso l’istituto Ada Negri di via Paolo Gorini e gli uffici amministrativi. Si prevede il ripristino degli spazi mediante asportazione di muffa, rappezzi di intonaco e stuccatura di alcune parti. Si provvederà successivamente alla pitturazione. 
Aula al secondo piano 
I lavori si concentreranno su un’aula utilizzata dalla scuola per funzionalità multiuso (aula di musica, laboratori, etc.) che necessita di pitturazione e verifiche sui serramenti. 
Locali Ex Bruco 
Si tratta di ambienti utilizzati per attività laboratoriali. Verrà abbattuta una muratura interna per creare uno spazio più ampio e luminoso.
Quadro economico dei lavori: 14.561,03

Scuola primaria Arcobaleno (via Tortini)

Aule
Le aule collocate al piano terra e al primo piano verranno ripartite in modo tale da creare quattro ulteriori ambienti per la didattica, mediante utilizzo di pareti in cartongesso. Sono previsti inoltre il potenziamento dell’impianto di illuminazione e l’adeguamento dell’impianto elettrico. 

Scuola Primaria Pezzani (via Papa Giovanni XXIII)

Mensa
La mensa verrà ripartita in quattro aule per la didattica, mediante divisori di cartongesso. Sono previsti inoltre il potenziamento dell’impianto di illuminazione e l’adeguamento dell’impianto elettrico. 
Quadro economico dei lavori: 42.129,26 euro

Scuola Pascoli (via Veneto)

Mensa
Sarà ripartita in tre aule per la didattica mirata (sostegno), mediante pannelli divisori in cartongesso.
Palestra
Oltre all’asportazione di muffa su alcuni spigoli, si rendono necessari il rifacimento della pavimentazione, l’adeguamento dell’impianto elettrico, alcuni rappezzi delle muratura, il potenziamento dell’impianto di illuminazione, la pitturazione degli ambienti e la verifica dei meccanismi di apertura dei serramenti.
Spazio comune 
Si tratta di un ampio ambiente comune per il cui utilizzo ai fini didattici si rende necessaria la predisposizione dell’impianto elettrico, il potenziamento dell’illuminazione e la pitturazione delle pareti.
Aule al piano seminterrato
I lavori interessano un’aula dove sono previsti il potenziamento dell’impianto di illuminazione, l’adeguamento dell’impianto elettrico, il rappezzo di alcune porzioni di muratura, l’asportazione di muffe e la pitturazione del locale. Sarà inoltre recuperato un secondo spazio al piano seminterrato, oggi scarsamente utilizzato dalla scuola, che richiede la realizzazione di una parete in cartongesso con una porta e il potenziamento dell’impianto di illuminazione.
Quadro economico dei lavori: 43.812,01 euro

Scuola Spezzaferri (via Spezzaferri)

Gli interventi riguardano quattro aule che attualmente non sono fruibili per la didattica, ma che, con l’abbattimento di muri divisori, si trasformeranno in spazi idonei per dimensioni ad ospitare gli alunni. Si prevedono il rifacimento dei pavimenti, l’adeguamento degli impianti e la pitturazione delle pareti.
Quadro economico dei lavori: 16.770,39 euro 

Scuola Ponte (via X Maggio)

Aule
Si procederà al recupero di tre aule con interventi che spaziano dal rifacimento della pavimentazione al ripristino della parti ammalorate della muratura e del soffitto, alle verifiche e/o interventi di manutenzione sugli impianti e sui serramenti, per concludere con la pitturazione delle pareti.
Laboratorio
Si prevedono la rimozione della piastrellatura, lo smaltimento di arredi esistenti ammalorati, il ripristino delle pareti piastrellate, con successiva pitturazione di tutte le pareti, la rappezzatura del soffitto, la posa di nuovi punti luce e la messa a norma dell’impianto elettrico. 
Mensa
Ai fini della riqualificazione dello spazio si rendono necessarie la demolizione della piastrellatura su tutto il perimetro del locale, con successiva pitturazione, le verifiche sugli impianti e la sostituzione delle porta di accesso dal corridoio. 
Palestra 
 
Verrà suddivisa in due ambienti, mediante utilizzo di partizioni fonoassorbenti. Sono previsti inoltre il rappezzo di alcune murature e la pitturazione di tutti gli ambienti, previa asportazione delle muffe. 
Servizi igienici per disabili
I servizi igienici al piano terra, oggi dismessi, saranno ripristinati, con la sostituzione del vaso igienico e del lavabo e la pitturazione delle mura. 
Quadro economico dei lavori: 65.146,74 euro.

Lodi, 5 agosto 2020