1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Rotatoria Faustina: partiti i lavori per la messa in sicurezza

Sono ripartiti questa settimana i lavori per la messa in sicurezza della rotatoria “Faustina”, attraverso la revisione della disciplina della circolazione, che prevede l’istituzione del cosiddetto “sistema alla francese” (con precedenza ai veicoli in transito nell’intersezione), l’adeguamento della segnaletica orizzontale e verticale e del manto stradale. 
L’intervento, promosso e finanziato da Anas per oltre 400mila euro, consentirà quindi di ripensare l’attuale assetto dello snodo, tra la tangenziale Sud (strada statale 9), via San Colombano e la strada provinciale 23 per Borghetto, che da anni è causa di ingorghi e incidenti, con ripercussioni anche sulle strade provinciali limitrofe verso Muzza e San Martino (sp 186) e verso Sant’Angelo (sp 235).
La sistemazione della rotatoria comporterà, oltre all’adeguamento della segnaletica orizzontale, l’installazione di impianti “aerei” di preavviso di “intersezione” e di “dare precedenza” e con indicazioni direzionali. Per ogni corsia di marcia saranno inoltre installati dispositivi ottici per indurre i veicoli a moderare la velocità.

“Stiamo finalmente dando una prima importante risposta a una problematica molto seria che si trascina da anni. L’intervento di messa in sicurezza che Anas ha avviato, dopo un percorso di confronto con l’Amministrazione comunale, culminato lo scorso anno nel tavolo tecnico a cui hanno partecipato anche gli assessori regionali Foroni e Terzi, consentirà di attenuare i disagi alla circolazione in uno dei più trafficati punti di accesso alla città. Il nostro auspicio è che si possa presto compiere un ulteriore step per la soluzione strutturale delle criticità”, così il Sindaco di Lodi Sara Casanova

Lodi, 2 luglio 2020