1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Ettore Fanfani è nominato ottavo assessore della giunta Casanova

Il Sindaco Sara Casanova, con proprio Decreto n.18 del 17 giugno, ha nominato il nuovo componente della Giunta comunale, Ettore Fanfani, nato a Piacenza il 25/12/1951, a cui sono state attribuite le seguenti deleghe: Urbanistica, in precedenza in capo al Sindaco, Supporto al Coordinamento dell’Attuazione del Programma di Mandato e Politiche delle Acque, in cui rientrano Idraulica territoriale, Difesa del suolo, fiume Adda e pertinenze connesse. 

Con il medesimo decreto il Sindaco ha inoltre assegnato la delega al Personale, precedentemente di propria competenza, all’assessore Angelo Sichel. Nella conferenza stampa che questa mattina si è tenuta nella Sala consiliare di Palazzo Broletto per la presentazione dell’ing. Fanfani, in qualità di nuovo assessore, il Sindaco ha dichiarato:

“Do il benvenuto a Ettore Fanfani che da oggi entra a far parte della nostra squadra di Giunta. Fin da quando mi sono insediata, tre anni fa, mi ero riservata la facoltà di nominare un ottavo assessore. A tal proposito ritengo che il passaggio di metà mandato rappresenti un momento cruciale nel quale l’Amministrazione porta a conclusione tanti progetti a cui ha lavorato, anche se l’emergenza sanitaria ha imposto necessariamente tempi più lunghi di quelli che avevo previsto per arrivare a questa nomina. Le deleghe che ho assegnato a Fanfani gli permetteranno di mettere a disposizione della città da un lato le sue indiscusse capacità tecniche e dall’altro quelle organizzative. Fanfani è infatti un ingegnere idraulico di altissimo profilo, riconosciuto come tale a livello nazionale ed internazionale, che ho fortemente voluto per le sue competenze professionali e anche per le qualità personali”.

L’ing Fanfani si è laureato presso il Politecnico di Milano nel 1979 in Ingegneria civile e dallo stesso anno è iscritto all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano. E' attualmente in pensione, dopo aver lavorato per circa 40 anni al Consorzio di Bonifica Bassa Lodigiana, 25 dei quali come direttore. Nel corso della sua lunga carriera, ha condotto numerose attività di progettazione ingegneristica o ha partecipato alla loro coprogettazione. E’ autore di svariate pubblicazioni tecniche e scientifiche ed è stato consulente e relatore in sedi tecniche ed istituzionali di temi relativi all’idraulica, all’irrigazione, all’idroelettrica, ai cambiamenti climatici, anche dal punto di vista storico. Nell’assumere l’incarico di assessore del Comune di Lodi, ha lasciato quelli di Vice Presidente della Fondazione comunitaria della Provincia di Lodi e di Consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Lodi. 

“Ringrazio il Sindaco per la fiducia che ha voluto accordarmi e sono a completa disposizione sua e della Giunta comunale di cui mi sento un semplice scudiero - ha dichiarato. Il mio sarà un ruolo prettamente tecnico e di supporto all’Amministrazione per completare il lavoro che è stato svolto a servizio della città nei primi anni di questo mandato”.  

Lodi, 17 giugno 2020