1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Interventi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche

Ammonta a 86mila euro la quota dell’avanzo di bilancio vincolato di cui a partire da quest’anno l’Amministrazione comunale potrà disporre per interventi finalizzati all’abbattimento di barriere architettoniche sulle strade e negli immobili di proprietà comunale.
“Lo sforzo che abbiamo messo e metteremo in campo - spiega l’assessore ai Lavori pubblici Claudia Rizzi - è quello di impiegare i fondi per interventi di una certa rilevanza economica, posto che la manutenzione ordinaria venga a prescindere garantita. Attualmente stiamo verificando le segnalazioni pervenute agli uffici e valutando l’entità dei lavori per procedere alla programmazione”. Con l’avanzo vincolato dello scorso anno, oltre ad alcune opere di adeguamento sulle strade, sono stati previsti tre interventi economicamente rilevanti: il ripristino di due ascensori negli immobili Erp di via della Costa, già ultimato, la sostituzione dell’ascensore della scuola secondaria “Don Milani” e l’installazione della piattaforma elevatrice presso il Teatro alle Vigne, per cui si è reso necessario anche acquisire il parere della Soprintendenza. 
“Alla “Don Milani” - prosegue Rizzi - abbiamo garantito durante l’anno scolastico il corretto funzionamento dell’ascensore esistente, ma le problematiche note, legate ad un impianto ormai obsoleto, hanno comportato la necessità di un ammodernamento. I lavori sono stati affidati nel mese di dicembre, ma abbiamo concordato con la Dirigenza scolastica di effettuarli nel periodo estivo per non interferire con le lezioni, evitando di privare gli studenti di un servizio essenziale per un mese”
L’investimento complessivo di 28.912 euro, si aggiunge a quello di 19.032 euro per il Teatro alle Vigne.
“Nel mese di settembre, dall’8 al 28, procederemo all’installazione della piattaforma elevatrice al Teatro, adeguando così anche l’accesso al palco che avviene dal cortile e rendendo l’edificio finalmente accessibile in tutte le sue parti”. Anche in questo caso i lavori erano stati affidati a novembre, ma si è concordato con la Direzione artistica di posticiparne l’avvio per non interferire con la stagione teatrale.
“Garantire l’accessibilità dei luoghi pubblici è un tema molto importante e sentito dall’Amministrazione di cui faccio parte, - conclude Rizzi - per questo ritengo sia utile impiegare i fondi vincolati che abbiamo a disposizione non solo per fare manutenzione straordinaria agli impianti esistenti, ma anche per dotare quei luoghi che ancora non ne sono dotati, di tutte le facilitazioni possibili affinché siano fruibili per tutti”.

Lodi, 27 luglio 2019