1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Sepoltura - Tumulazione

  1. DESCRIZIONE
  2. REQUISITI
  3. MODULISTICA
  4. DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE
  5. MODALITA' DI ACCESSO
  6. TEMPISTICA
  7. COSTI
  8. PER SAPERNE DI PIU'
 
 
 

DESCRIZIONE

Si intende di seppellimento del feretro in un loculo. Il periodo di tumulazione in loculo è di 30 anni , rinnovabili per altri venti. Inoltre per tumulazione si intende il seppellimento dei resti ossei o delle ceneri in loculi o cellette ossario. La durata della concessione delle cellette ossario è di 99 anni rinnovabili.

 
 

REQUISITI

Non sono richiesti requisiti per usufruire del servizio.

 
 

MODULISTICA

 
 

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE

Documento di identità di chi richiede il servizio.

 
 

MODALITA' DI ACCESSO

Presso l'ufficio servizi cimiteriali.

 
 

TEMPISTICA

Entro il giorno del funerale con perfezionamento di pagamenti ed eventuali contratti di concessione nei giorni immediatamente successivi.

 
 

COSTI

 
 

PER SAPERNE DI PIU'

Presupposto principale per la concessione è che la stessa avvenga solamente nel momento dell'utilizzo, salvo eccezioni che potranno essere stabilite con apposite disposizioni al momento della costruzione di nuovi manufatti. Nei tre cimiteri la concessione viene effettuata esclusivamente seguendo la progressione numerica dei singoli manufatti, che vengono a tale scopo numerati non appena terminata la costruzione. Tale criterio, storicamente adottato da questo Ufficio, comporta che non ci siano assegnazioni in modo sparso sul complesso dei manufatti disponibili.
In ogni plesso di loculi viene anche stabilita una parte di questi da concedersi abbinati a favore del coniuge defunto e del coniuge superstite che abbia compiuto il 70¬į anno di et√†. Tale disposizione comporta che in questo caso i loculi, bench√© gi√† concessi, risultino solo parzialmente occupati.
Eccezioni al criterio di assegnazione in progressione numerica si adottano, ovviamente, in presenza di loculi o celle ossario retrocesse che vengono individuati direttamente dai richiedenti sulla base della indicazione delle ubicazioni di tali manufatti.
Il criterio comporta anche che non vi siano tariffe differenziate a seconda della fila in cui sono collocati loculi o cellette, con l'unica eccezione relativa alle celle ossario collocate in 9a e 10a fila nel Cimitero di Riolo Parte Vecchia per le quali, data la posizione disagevole, è stata stabilita una tariffa inferiore.