1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Polizia Locale, il bilancio dell'anno 2015

La progressiva intensificazione dei servizi di controllo e prevenzione effettuati dalla Polizia Locale ha portato nel 2016 ad un significativo aumento del numero di violazioni rilevate alle norme di comportamento stabilite dal Codice della Strada (come rispetto dei limiti di velocità, uso delle cinture di sicurezza, divieto di utilizzo alla guida di telefoni cellulari etc.). L'incremento delle sanzioni elevate a tale proposito (in totale 4.860, pari al 16% in più rispetto al 2014 e al 35% in più rispetto al 2012) rappresenta uno dei dati di maggior rilievo del bilancio dell'attività svolta nel 2015 dal Corpo di Polizia Locale, presentato oggi dal Comandante, Angelo Di Legge, dalla Vice Comandante, Elena Destefani, e dall'assessore Simone Piacentini, in concomitanza con la ricorrenza di San Sebastiano, patrono delle Forze di Polizia Locale.

"Si tratta di tipologie di infrazioni che per la loro natura richiedono un impegno particolarmente complesso - ha sottolineato il Comandante - poiché presuppone attività di accertamento che comportano la contestazione immediata, alla presenza ed in contradditorio con l'automobilista, a differenza, per esempio, dei controlli sulla sosta vietata, per i quali l'infrazione può essere rilevata con il deposito sull'auto di un semplice pre avviso. Ciò significa maggior presenza della Polizia Locale sulle strade della città, un obiettivo che il Comando e l'amministrazione comunale stanno perseguendo con determinazione, nonostante le considerevoli difficoltà nel garantire una adeguata copertura di tutti i servizi necessari, data la vastità dei compiti assegnati al Corpo ma soprattutto per effetto di una disponibilità di forze che resta ampiamente inferiore all'ideale".

"Attualmente - ha ricordato la Vice Comandante - gli effettivi in servizio sono 34, di cui 7 tra ufficiali e sottufficiali e 27 agenti, ai quali si aggiungono due impiegati amministrativi. Per comprendere quanto l'organico sia sottodotato rispetto alle esigenze, basti pensare che nel 2000 gli effettivi erano 54".

"I limiti alle assunzioni nel pubblico impiego e la bassissima quota consentita dalla legge per la sostituzione dei pensionamenti sono purtroppo ben noti - ha aggiunto l'assessore Piacentini - Ciò nonostante cerchiamo di sfruttare a pieno i pur limitati margini di manovra che ci sono concessi e nel 2016 prevediamo l'inserimento di 7 figure, che dovrebbero quanto meno consentire di compensare in termini ragionevoli le uscite per fine servizio. Il reclutamento avverrà prioritariamente tramite il sistema di ricollocazione del personale in esubero delle Province".

Oltre che al mantenimento di livelli essenziali di organico, nel 2016 si procederà anche al potenziamento delle dotazioni tecniche e strumentali del Corpo, in particolare con l'acquisizione di un sistema "Scout" (dispositivo veicolare per il rilevamento con videocamera d infrazioni, compresa la mancata copertura assicurativa), l'installazione di una nuova centrale operativa e l'acquisto di un nuovo automezzo. A proposito di copertura assicurativa, le violazioni rilevate nel 2015 sono state 118, ben il 40% in più rispetto all'anno precedente; le violazioni per guida senza patente sono state 12, mentre 32 patenti sono state ritirate; in forte aumento anche le violazioni in materia di autotrasporto (35), mentre in generale sono stati 2.308 i punti decurtati dalle patenti, dato che rappresenta un primato per Lodi da quando è stato introdotto il sistema a punti e che si presenta in aumento di quasi il 20% rispetto al 2014. A fronte di un numero sostanzialmente stabile di veicoli rimossi (300 rispetto a 306), sono aumentati quelli messi sotto sequestro per violazioni varie (121: più 23%) e quelli sottoposti a fermo amministrativo (25: più 46%). In diminuzione, invece, il numero complessivo delle violazioni al Codice della Strada (24.870: meno 7%), tra cui in particolare quelle per sosta vietata (14.214: meno 10%), mentre sono rimasti stabili gli ingressi non autorizzati nella Zona a Traffico Limitato, rilevati con il videocontrollo (9.853; le chiamate al numero verde per i disabili sono state 3.661).

"Un altro ambito di attività in forte sviluppo - ha osservato il Comandante - è quello dei controlli di polizia commerciale, finalizzati in particolare al contrasto della pratica abusiva del commercio su strada: nel 2015 ne sono stati effettuati 256, il 20% in più rispetto al 2014 e ben l'80% in più rispetto a quanto accadeva sino al 2012. Questi controlli hanno portato a rilevare 84 violazioni alle norme, in aumento di oltre il 10% rispetto all'anno precedente. E' considerevolmente cresciuto anche l'impegno della Polizia Locale nella rilevazione degli incidenti che si verificano in città (296 quelli registrati nel 2015), attuando una precisa indicazione emersa nel Comitato Provinciale Sicurezza, per alleggerire in parte da questo compito le Forze dell'Ordine, come Polizia Carabinieri, che in questo modo possono dedicare maggior tempo e risorse professionali ad altri delicati compiti ed al presidio del territorio".

Come sempre intensa anche l'azione di supporto allo svolgimento di manifestazioni (227 nel corso dell'anno, contando solo le principali), nonché quella di indagine, con 46 notizie di reato trasmesse all'autorità giudiziaria e 29 attività delegate da quest'ultima alla Polizia Locale.

"Tra tutti questi impegni - ha concluso il Comandante - il Corpo non manca di dedicare attenzione al tema della prevenzione e della formazione, soprattutto dei giovani, promuovendo attività di educazione stradale che nel 2015 hanno coinvolto oltre 500 studenti della città".

(20.01.2015)