1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Rete wi-fi cittadina gratuita, triplicati gli accessi

A luglio 2015 il picco è ai Giardini Barbarossa

Sono più che triplicati gli accessi alla rete pubblica gratuita di Wi-Fi in città, che passano da 1517 persone registrate a fine novembre 2014 alle 3019 persone del 9 agosto 2015, che in termini di ore di navigazione significa un balzo da circa 12.000 ore navigate ad oltre 46.000 (quasi quadruplicando il dato).

Un incremento evidente che conforta l'Amministrazione comunale nel 'cambio di rotta' operato lo scorso anno a febbraio, quando venne sottoscritto il contratto di servizio attualmente vigente con il nuovo gestore, i trentini di Futur3, che prevede un investimento di circa 7.000 euro l'anno sul bilancio comunale. I punti di navigazione cittadina raggiunti dal wi-fi libero sono oggi tutti in centro storico: la Biblioteca Laudense e Corso Umberto, Villa Braila e l'Aula Studio, Piazza della Vittoria e il Broletto, i Giardini Barbarossa (lato ovest e lato est), che sono stati connessi però in tempi diversi: Biblioteca e Villa Braila infatti furono subito rallacciati alla rete wi-fi nel febbraio 2014, la Piazza poco dopo nel marzo 2014 mentre per i Giardini si dovette attendere settembre. Spiccano all'interno della rilevazione statistica (vedi allegato) proprio i dati dei Giardini Barbarossa riferiti all'ultimo mese e precisamente dal 9 luglio al 9 agosto, quando si sono registrate 746 connessioni, un numero molto ingente tanto da non risultare lontano dalle 834 della Piazza, che in estate tradizionalmente a Lodi è il punto più utilizzato dai navigatori. Il dato-boom dei Giardini va interpretato nella logica di una progressiva affezione dei lodigiani: se infatti con il precedente gestore erano sorti problemi ed in parecchie occasioni non si riusciva a connettersi, generando comprensibili diffidenze e quindi pochi contatti (nell'allegato, le ore di navigazione riportate nella prima colonna dei Giardini  sono 2.446 + 5.066, molto inferiori alle cifre totali delle altre tre zone), il cambio del gestore avvenuto in quell'area nel settembre 2014 ha poco alla volta convinto gli utenti della bontà della navigazione e, pur in concomitanza con la stagione estiva, la percentuale è nettamente aumentata. 

Piazza della Vittoria si conferma come il luogo in cui il maggior numero di turisti stranieri utilizza il servizio: nella principale piazza della città l'8% di chi naviga proviene da un Paese estero, le nazionalità più presenti sono il Regno Unito, la Francia, la Russia, la Spagna e la Svizzera. In Biblioteca e Corso Umberto, dove gli stranieri connessi al Wi-Fi rappresentano il 3% dei navigatori, gli accessi principali provengono dalla Francia seguita dal Regno Unito e dal Portogallo. La fascia di età predominante, soprattutto a Villa Braila e in Biblioteca è naturalmente quella dei giovani di età compresa tra i 17 e i 24 anni, testimoniata dall'alto numero di connessioni in un luogo dove ci si trova principalmente per studiare da soli o con gli amici; equamente distribuiti tra le fasce di età risultano le altre zone, i Giardini e la Piazza della Vittoria.

Gli ottimi dati di navigazione confermano che la scelta operata da Palazzo Broletto è quella corretta. Dichiara a tal proposito l'assessora all'Innovazione tecnologica, Erika Bressani: "L'idea di creare una rete Wifi pubblica, aperta e gratuita per tutti i cittadini, è stata sin da inizio mandato una delle priorità di questa amministrazione, in linea con le proposte dell'Agenda digitale Nazionale ed Europea. Per favorire e stimolare la loro partecipazione alla vita democratica del nostro Paese è infatti necessario dare le chiavi di accesso, quindi garantire la connessione web a tutti e in maniera gratuita, diffondendo la rete laddove i cittadini ne possono usufruire o aver bisogno. Ci siamo mossi in questa direzione: lo scorso anno l'ente ha iniziato un percorso di investimenti sulla rete teso a uniformarla ed espanderla. Dal 2014 abbiamo attivato tre nuove aree, cui entro la fine del 2015 si aggiungerà la zona della Stazione Ferroviaria in quanto è un altro punto di grande importanza, di sosta e transito; predisporremo poi un successivo ampliamento per l'anno venturo privilegiando in quel caso i parchi cittadini e i luoghi dove si fa sport. In questo modo garantiremo non soltanto una navigazione migliore, ma anche la possibilità di utilizzare la rete per accedere ai servizi del Comune già digitalizzati o in fase di digitalizzazione".

Lodi, 11 agosto 2015

Per la lettura dell'allegato delle statistiche: a pag. 1 le prime tre colonne sono riferite ai totali dall'inizio di attivazione del nuovo servizio di connessione wi-fi con Futur3, le successive tre colonne sono riferite ai dati dell'ultimo periodo (9 luglio-9 agosto). L'istogramma a pag. 2 visualizza la situazione.