1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Disturbi intestinali alla scuola Pascoli, avviati i controlli

In riferimento ai disturbi gastrointestinali accusati da un numero significativo di alunni della scuola primaria Pascoli ed agli accertamenti avviati dall'Azienda Sanitaria Locale per risalire alle cause del fenomeno, si segnala che nella giornata odierna l'Asl ha informato il Comune degli esiti degli esami di laboratorio effettuati su campioni degli alimenti somministrati presso la mensa della scuola nel periodo tra il 4 ed il 7 novembre, nonché su campioni di acqua prelevati all'erogatore installato presso la scuola: tanto gli alimenti quanto l'acqua sono risultati del tutto salubri, circostanza che ha portato l'Asl ad escludere che il problema verificatosi sia riconducibile ad una intossicazione alimentare. In considerazione di tali risultati e delle assicurazioni ricevute da parte dell'autorità sanitaria, dalla giornata di domani, giovedì 14 novembre, il servizio mensa presso la scuola primaria Pascoli riprenderà secondo la normale programmazione, dopo alcuni giorni in cui agli alunni è stato precauzionalmente somministrato un menù "in bianco"; analogamente, l'acqua che verrà consumata al pasto sarà fornita dall'erogatore e non più in bottigliette. Nella giornata odierna, gli utenti del servizio mensa sono stati circa 330, rispetto ad un'utenza complessiva di 350. 

(13-11-13)


In relazione agli accertamenti avviati dall'autorità sanitaria per risalire alle cause dei disturbi gastrointestinali che hanno colpito un numero significativo di alunni della scuola primaria Pascoli, si segnala che gli esiti degli esami di laboratorio sui campioni dei pasti somministrati tra lunedì 4 e giovedì 7 novembre dovrebbero essere resi disponibili nella giornata di domani, martedì 12 novembre, mentre quelli sui campioni di acqua prelevati all'erogatore installato presso la scuola saranno disponibili mercoledì 13 novembre. Nel frattempo, come annunciato venerdì 8 novembre, nell'organizzazione del servizio mensa sono state introdotte le seguenti misure provvisorie di prevenzione: dieta in bianco, utilizzo di posate e stoviglieria "usa e getta", somministrazione di acqua in confezione. Nella giornata odierna, gli utenti del servizio mensa sono stati circa 260, rispetto ad un numero complessivo di circa 350.
 
(11-11-13)


In riferimento ai disturbi intestinali manifestati dalla giornata di ieri da un significativo numero di alunni della scuola primaria Pascoli, l'amministrazione comunale segnala che non appena appresa la circostanza sono state attivate tutte le misure previste dai protocolli di controllo sulla salubrità dei pasti serviti presso le mense scolastiche, allo scopo di accertare se tali disturbi possano essere stati generati da problematiche collegate agli alimenti somministrati agli alunni stessi.
In particolare, sono stati messi a disposizione del servizio di medicina di comunità dell'Azienda Sanitaria Locale campioni degli alimenti somministrati presso la mensa della scuola Pascoli da lunedì 4 novembre a giovedì 7 novembre; tali campioni vengono conservati di prassi per 72 ore, allo scopo di consentire eventuali accertamenti, mentre nella circostanza in oggetto è stato possibile consegnare anche campioni risalenti alle 96 ore precedenti. Contestualmente all'avvio dei campioni ad analisi di laboratorio (i cui esiti dovrebbero essere disponibili tra lunedì 11 e martedì 12 novembre), l'Asl sta esaminando i riscontri delle visite ospedaliere a cui alcuni degli alunni colpiti dai disturbi si sono sottoposti, allo scopo di accertare se l'inconveniente sia dovuto a cause diverse da una eventuale intossicazione alimentare, di cui al momento non ci sono evidenze. Funzionari dell'Asl hanno inoltre effettuato un sopralluogo presso il centro di cottura di via Tortini, dove vengono preparati i pasti che vengono serviti alla mensa scolastica della Pascoli; peraltro, dallo stesso centro di cottura provengono i pasti serviti alle mense della scuola primaria Arcobaleno e della scuola primaria Barzaghi, tra i cui alunni non sono stati registrati fenomeni analoghi a quelli riscontrati tra alcuni alunni della Pascoli. Nella giornata odierna, il servizio di refezione è stato regolarmente svolto presso la Pascoli, somministrando per precauzione un menù "in bianco", che verrà proposto anche nelle prossime giornate; come ulteriore misura di prevenzione, sino a quando non saranno state accertate le cause dei disturbi i pasti verranno serviti e consumati utilizzando stoviglie e posateria "usa e getta". Nell'intento di estendere gli accertamenti a quanti più fattori ipoteticamente riconducibili al problema, sono stati effettuati anche prelievi di campioni di acqua dall'erogatore installato presso la scuola Pascoli.
Nel corso della mattinata, il vice sindaco e assessore all'istruzione Simonetta Pozzoli si è recata presso la scuola Pascoli per incontrare il dirigente dell'istituto e informarsi sulla situazione, mentre la dietista del Comune ha seguito per l'intera giornata tutte le fasi degli accertamenti. L'amministrazione comunale informerà tempestivamente scuola, famiglie e opinione pubblica non appena gli esiti di tali accertamenti saranno disponibili.

(08-11-2013)