1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Inaugurazione della scuola dell'Infanzia Jasmin

 
Il Comune di Lodi invita all'inaugurazione della Scuola dell'Infanzia Jasmin, in via Lago di Como, che si tiene sabato 9 novembre 2013 alle ore 10.00 alla presenza del Sindaco di Lodi, Simone Uggetti.
In occasione dell'inaugurazione della scuola sarà aperto anche  lo SPAZIO GIOCO che il 4 novembre ha ripreso la regolare attività.

Dopo quelli realizzati presso la scuola dell'infanzia Akwaba e le elementari Arcobaleno (per un investimento complessivo di 1.112.000 euro), è stato ultimato un ulteriore intervento di riqualificazione energetica di edifici scolastici presso la scuola dell'infanzia Jasmin, per un ammontare di 446.000 euro, di cui 226.000 messi a disposizione dalla Regione Lombardia, con risorse a valere su un bando di finanziamento del 2011 al quale il progetto di riqualificazione ha partecipato entrando nella graduatoria di quelli ammessi a contributo, mentre i restanti 200.000 euro sono stati coperti da risorse proprie di bilancio del Comune.

Il miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici comunali, con conseguente riduzione dei consumi e della produzione di inquinanti atmosferici, rappresenta uno degli elementi più significativi del Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile della Città di Lodi, il programma di interventi, approvato dalla Commissione Europea, con il quale il Comune si propone di raggiungere entro il 2020 l'obiettivo della riduzione del 20 per cento delle emissioni di CO2, rispettando così gli impegni assunti nel 2008 con la sottoscrizione a Bruxelles del Patto dei Sindaci.

Gli interventi hanno riguardato nel dettaglio:

  • coibentazione della copertura mediante la posa di uno strato di lana di roccia insacchettata per le parti orizzontali e in polistirolo, spessore 10 centimetri, per le parti verticali inerenti i lucernari
  • sostituzione di tutti gli infissi presenti in alluminio con infissi in PVC laccati bianco segnale, le pareti delle aule sono state realizzate con un ampio infisso che garantisce la luminosità interna
  • coibentazione del pavimento contro terra, in concomitanza della posa dei pannelli radianti a pavimento
  • sostituzione degli infissi con serramenti in vetrocamera basso emissivo
  • cappotto termico della parte opaca dell'involucro in EPS (spessore 10 centimetri) per le parti oltre il metro da terra e in XPS per le rimanentì
  • ristrutturazione completa dell'impianto termico attraverso l'installazione di due pompe di calore geotermiche, con otto sonde, che saranno in grado di provvedere totalmente al fabbisogno di energia per il riscaldamento invernale, per la climatizzazione estiva e per la produzione di acqua calda per uso igienico sanitario. Il sistema di emissione sarà costituito da pannelli radianti a pavimento, che avranno anche la funzione di raffrescamento. La regolazione sarà climatica e per singolo ambiente, del tipo on-off
  • installazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore ad alta efficienza (75%) che, grazie ad una batteria di raffreddamento aggiuntiva, consente di eseguire anche il condizionamento/deumidificazione dell'aria di mandata per la climatizzazione degli ambienti nelle mezze stagioni (maggio-giugno e settembre)

 
Lodi, 5 novembre 2013