1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Giona Srl, ricavi in aumento e bilancio in pareggio

Aumento del 6 per cento dei ricavi complessivi (in particolare con un raddoppio di quelli da servizi editoriali, che però hanno un'incidenza ancora marginale sul valore della produzione) e risultato di esercizio in sostanziale pareggio (346 euro di utile dopo le imposte): sono questi i principali risultati del bilancio 2012 di Giona Srl, approvato oggi dall'assemblea dei soci (Comune e Provincia di Lodi), unitamente alla sostituzione di due consiglieri di amministrazione dimissionari (per quello di nomina comunale è stata indicata Lorena Masmi, funzionaria del settore cultura di Palazzo Broletto; quello di nomina provinciale verrà designato prossimamente).
 
"Abbiamo scelto una figura interna all'ente per assicurare al consiglio di amministrazione l'apporto di una professionalità specifica del settore di attività dell'azienda - spiega il Sub Commissario Mariano Savastano, che ha rappresentato il Comune di Lodi in assemblea - oltre che per introdurre un elemento di garanzia sull'assiduità dell'impegno con cui l'incarico sarà svolto. Peraltro, Giona si caratterizza per essere una società "in house providing", che realizza la parte prevalente dei suoi ricavi da servizi conferiti dai soci pubblici: per quanto riguarda il Comune, si tratta in particolare della gestione dei servizi tecnici del Teatro alle Vigne e dell'apertura del Tempio Civico dell'Incoronata per le visite turistiche, che insieme generano ricavi per circa 210.000 euro, sui 587.000 complessivamente realizzati nel 2012. La presenza nel consiglio di amministrazione di un funzionario che ha competenza e conoscenza diretta ed approfondita di queste attività è senz'altro un valore".
 
Per conto del Comune, Giona sta inoltre sviluppando il progetto di riordino dell'archivio, di cui nel 2012 è stato realizzato il secondo lotto, per un corrispettivo di 50.000 euro, su un investimento complessivo che a regime ammonterà a 300.000 euro.
Identico importo ha il contratto di servizio con cui la Provincia ha affidato a Giona la gestione dei progetti "Biblioteche in rete", "Centro di catalogazione", "Sistema Museale" e "Versamento documentazione".

E' invece in attesa di evoluzione la prospettiva di un ulteriore contratto di servizio con il Comune, del valore di 500.000 euro, che prevede l'affidamento in comodato dell'intera struttura del Teatro alle Vigne, oltre alla gestione completa che si estende alla programmazione, realizzazione di materiali per la comunicazione, produzione e coproduzione di eventi, biglietteria, noleggio di strumenti e spazi: a riprendere l'argomento sarà la prossima amministrazione comunale, che si insedierà a seguito delle imminenti elezioni.
 
"A proposito del Teatro alle Vigne - informa il dottor Savastano - la gestione commissariale del Comune ritiene opportuno avviare la programmazione di un intervento di adeguamento di struttura ed impianti, per giungere alla certificazione della completa messa a norma, in continuità con alcune misure già adottate negli ultimi anni (sostituzione di pavimentazione e poltrone con materiali antincendio, ndr). Già nei prossimi giorni, stabiliremo un contatto con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco per concordare un sopralluogo ed avviare un percorso che porti ad individuare i punti sui quali sarà necessario intervenire".
 
Tra gli indicatori del bilancio dell'esercizio 2012, da rilevare un lieve incremento dei debiti (da 85.000 a 95.000 euro, concentrato in particolare sulla componente fornitori e oneri previdenziali) compensato da un analogo aumento dei crediti (da 98.000 a 108.000 euro, generato sulla componente tributi e imposte anticipate). Nel corso del 2012, Giona ha impiegato mediamente 5 dipendenti; gli amministratori non percepiscono compenso, mentre le spese per i sindaci si sono ridotte di oltre il 50% in virtù della sostituzione del Collegio Sindacale con un Revisore Unico.
 
(29-04-2013)