1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Da oggi anche a Lodi il Car Sharing ecologico abbinato al servio ferroviario lombardo

Il Comune di Lodi e SEMS-Gruppo FNM inaugurano 5 parcheggi per automobili a basso impatto ambientale

Dopo l'apertura delle postazioni di Milano Cadorna, Varese FN, Como Lago FN, Erba, Pavia, Malpensa e Linate, il servizio di car sharing e-vai arriva a Lodi, grazie all'accordo tra SEMS-Gruppo FNM e il Comune. Alla presenza del sindaco Lorenzo Guerini, dell'assessore alla Mobilit√† Simone Uggetti e ai responsabili di SEMS, le postazioni sono state presentate oggi a Lodi in via Giuseppe Fascetti all'incrocio con viale Pavia, dietro la stazione ferroviaria.
 
In occasione della presentazione sono state illustrate le caratteristiche tecniche di alcune tipologie di auto che potranno essere messe a disposizione dei cittadini e di chiunque arrivi in treno nel capoluogo lodigiano. Tra le elettriche a quattro posti, si segnalano la Citroen C-Zero e la Mitsubishi I-Miev, che possono  viaggiare ad una velocit√† massima di 110 km/h ed hanno una autonomia di 130 km. Mentre tra le automobili endotermiche sono state scelte la Fiat 500 Twin Air a quattro posti e la Fiat Punto Evo Bifuel a cinque posti.
 
Con l'inaugurazione di Lodi, il car-sharing e-vai, abbinato al servizio ferroviario regionale, risponde ad una maggiore domanda di mezzi alternativi all'auto privata e conferma la propria costante crescita. Nei primi quattro mesi dell'anno in corso i noleggi sono stati 1.100, in tutto il 2011 erano stati 1.550.
 
e-vai, il servizio - Il servizio sar√† disponibile tutti i giorni, 24 ore su 24. La tariffa per le auto elettriche √® di cinque euro l'ora senza costi aggiuntivi legati al chilometraggio, mentre per le auto endotermiche a basso impatto ambientale il costo √® di 2,40 euro l'ora pi√Ļ 0,48 euro a Km. A Lodi i mezzi e-vai saranno posizionati presso la stazione dei treni, all'incrocio tra via Giuseppe Fascetti e viale Pavia, dove saranno disponibili cinque postazioni auto e una  colonnina con due punti-ricarica.
 
e-vai, istruzioni per l'uso - Tutti possono iscriversi a e-vai, indipendentemente dal fatto di essere o meno abbonati al servizio ferroviario lombardo. Per iscriversi basta collegarsi al sito www.carsharing-evai.it e seguire le indicazioni riportate. In base alle esigenze di utilizzo del servizio, sar√† possibile iscriversi in due modalit√†:

¬∑ Silver, √® la formula ideale per chi ha necessit√† occasionali di utilizzo, senza costi d'iscrizione e con un primo noleggio di due ore gratuito. Il pagamento √® effettuabile solo con carta di credito, e a ogni noleggio va aggiunto un costo di cinque euro.
¬∑ Gold,
√® la modalit√† pi√Ļ comoda e conveniente per chi utilizza spesso il servizio. √ą possibile pagare i noleggi con carta di credito, bancomat, contanti o bonifico, versando cento euro di prepagato. La modalit√† Gold non ha una maggiorazione di costo per singolo noleggio, e prevede anch'essa un primo noleggio gratuito di due  ore.
 
Le vetture potranno essere prenotate telefonicamente, chiamando il numero verde 800.500.005, oppure collegandosi al sito www.carsharing-evai.it. L'iscrizione ha durata annuale.
 
Per tutti i nuovi iscritti √® previsto un primo noleggio gratuito (fino ad un massimo di due ore), da effettuarsi entro il 31 dicembre 2012. Inoltre i cento euro versati come quota d'iscrizione, per chi sceglie di diventare cliente Gold, saranno convertiti in credito sui noleggi da utilizzare  entro la fine dell'anno.
 
"Con l'inaugurazione di oggi - √® il commento dell'Assessore alle Infrastrutture e Mobilit√† della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo - continuiamo il percorso di potenziamento della rete di car sharing a impatto zero. Questo conferma la volont√† di Regione Lombardia di proseguire sulla strada dello sviluppo della mobilit√† sostenibile".
 
Ufficio stampa SEMS
Sec Relazioni Pubbliche e Istituzionali - Tel. 02/624999.1
Federico Forcieri - 335/1862415 - forcieri@secrp.it  
Andrea Schieppati -335/6590942 - schieppati@secrp.it  
Giovanni Zanchi - 329/9750752 - zanchi@secrp.it
Silvia Belluzzi - 347/7159501- belluzzi@secrp.it

 
(Lodi, 4/04/12)