1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Bando di finanziamento a sostegno delle imprese

All'interno del Distretto Urbano del Commercio

Un'opportunità di investimento, per sfidare la crisi e rilanciare il settore. Scadranno il 31 gennaio 2012 i termini per la presentazione delle domande di assegnazione dei contributi del bando di finanziamento a favore delle imprese del Distretto del Commercio di Lodi, il progetto promosso da Comune, Camera di Commercio e Unione Commercianti che dal 2008 ad oggi ha già visto mobilitare risorse complessive per 2.472.000 euro per la riqualificazione degli esercizi commerciali, l'abbellimento dell'arredo urbano del centro storico e l'organizzazione di iniziative di animazione e valorizzazione del "centro commerciale all'aperto" della città. Presentato oggi in una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l'assessore comunale alle attività produttive Simone Uggetti, il segretario dell'Unione Commercianti Bruno Milani ed il funzionario della camera di Commercio Paola Esposito, il bando dispone di un fondo di 50.000 euro, che sarà ripartito in assegnazioni minime di 2.000 e massime di 5.000 euro, a copertura del 50 per cento dei singoli progetti che verranno presentati.

"Potenzialmente - ha sottolineato l'assessore Uggetti - il bando potrebbe quindi consentire investimenti per 100.000 euro, non un importo di entità clamorosa, ma sicuramente significativo, soprattutto tenendo conto del momento di difficoltà, in cui le imprese stentano a trovare risorse per finanziare spese straordinarie. Gli interventi finanziabili vanno dalla riqualificazione estetica delle facciate all'allestimento delle vetrine, dalla realizzazione di insegne all'acquisizione di attrezzature per spazi esterni, dall'installazione di impianti di solare termico e di impianti di videosorveglianza ed antintrusione all'acquisito di mezzi aziendali alimentati a metano, ibridi o elettrici".
 
"Il Distretto Urbano del Commercio di Lodi - ha ricordato la dottoressa Esposito - è un'area della città caratterizzata da una considerevole concentrazione di attività commerciali e da una spiccata vocazione al terziario, tanto da assumere i connotati di un "centro commerciale naturale". L'istituzione del Distretto, voluta in collaborazione tra Comune, Unione Commercianti e Camera di Commercio, si inserisce nel contesto del piano strategico promosso dalla Regione Lombardia per il sostegno alla competitività del sistema distributivo nella aree urbane, favorendo la collaborazione tra soggetti pubblici e privati accomunati dall'interesse per lo sviluppo economico e sociale del territorio".
 
"L'attività del Distretto del Commercio - ha fatto rilevare il segretario dell'Unione, Bruno Milani - ha già lasciato segni concreti e strutturali nella realtà urbana di Lodi: basti pensare ad alcuni importanti interventi di riqualificazione stradale realizzati negli ultimi anni, tra i quali il più recente la scorsa estate in corso Adda, oppure all'acquisito delle attrezzature per l'allestimento della pista di pattinaggio sul ghiaccio di piazzale Matteotti, che è ormai diventata un'attrazione fissa del periodo prenatalizio".
 
Il bando per l'assegnazione dei contributi è consultabile e scaricabile anche dal sito internet www.comune.lodi.it (alla voce "bandi" nella sezione "trasparenza amministrativa"), insieme al modulo per la presentazione delle domande.

Il Distretto del Commercio: qualche numero

L'area del Distretto del Commercio di Lodi comprende 86 vie, all'interno di un perimetro che in gran parte corrisponde al tracciato della mura storiche della città: corso Adda, corso Archinti, corso Roma, corso Umberto I, corso Vittorio Emanuele II, largo Donatori del Sangue, piarda Ferrari, piazza Broletto, piazza Castello, piazza Cavalleggeri di Lodi, piazza Chiarle, piazza Mercato, piazza Ospitale, piazza San Lorenzo, piazza della Vittoria, piazzale Zaninelli, piazzale Barzaghi, piazzale Fiume, piazzale Matteotti, piazzale Tre Agosto, salita Federico II, scalinata del Carmine, via Bassi, via dell'Acquedotto, via Arrigoni, via Bastioni, via Battagio, via Benedetti, via Biancardi, via Borgo Adda, via Brocchieri, via Cagnola, via Callisto Piazza, via Carducci, via Castelfidardo, via Cavour, via Colle Eghezzone, via della Costa, via De Lemene, via Defendente, via X Maggio, via Mattei, via Fanfulla, via Fissiraga, via Gaffurio, via Verdi, via Gabba, via Garati, via Garibaldi, via Giambelli, via del Guasto, via Incoronata, via Indipendenza, via Isella, via Legnano, via Lodino, via Cingia, via Vegio, via Maddalena, via Magenta, via Marsala, via Oldrado da Ponte, via Morena, via delle Orfane, via Pallavicino, via Gorini, via di Porta Regale, via Rossetti, via San Francesco, via San Giacomo, via San Martino, via Santa Maria del Sole, via Secondo Cremonesi, via Serravalle, via Solferino, via Strepponi, via del Tempio, viale Trento Trieste, via XX Settembre, via Volturno, viale Dalmazia, viale Dante Alighieri, viale IV Novembre, viale Savoia, viale Vignati e via Vistarini. All'interno di quest'area risiedono 521 attività commerciali, pari a circa il 72 per cento dell'intera rete commerciale di Lodi, di cui 69 alimentari (67 per cento del totale dell'offerta in città) e 452 non alimentari (73 per cento). Nell'ambito del progetto della Città del Commercio, dal 2008 ad oggi sono stati realizzati interventi per un importo complessivo di 2.472.000 euro, coperti da contributi regionali per 390.000 euro (ai quali si aggiungono 37.000 euro della camera di Commercio e 20.000 euro della Banca Popolare di Lodi per l'acquisto dei nuovi arredi urbani di corso Vittorio Emanuele II e corso Umberto I). I progetti realizzati direttamente dalle imprese commerciali sono stati 28, per un investimento totale di 250.000 euro.
Il Comune ha beneficiato di contributi per 195.000 euro, che hanno coperto circa il 20 per cento dei costi sostenuti per alcuni lavori di riqualificazione urbana: manutenzione straordinaria di corso Archinti; rifacimento pavimentazione in porfido con cordoli in granito del tratto di via Marsala tra via Garibaldi e la chiesa di Sant'Agnese; manutenzione straordinaria pavimentazione in porfido di corso Vittorio Emanuele II e via Garibaldi; rifacimento pavimentazione marciapiedi via Defendente, via Arrigoni e via Sforza; riqualificazione parcheggio di via Defendente; allargamento marciapiedi e abbattimento barriere architettoniche via Borgo Adda, corso Adda, via San Giacomo e riqualificazione attraversamenti pedonali via Lodino. Il perimetro del Distretto del Commercio è in procinto di essere esteso, con l'inclusione di alcuni nuovi assi commerciali: via Cavallotti, viale Milano, via San Bassiano, viale Pavia, via San Fereolo e corso Mazzini.
(13-12-2011)
 

planimetria del distretto del commercio