1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Tre incontri sull'integrazione, cooperazione internazionale e diritti umani

Integrazione, dialogo interculturale, cooperazione internazionale e tutela dei diritti umani saranno i temi al centro di tre importanti iniziative che si terranno nei prossimi giorni a Lodi: martedì 29 novembre, lunedì 5 dicembre e martedì 6 dicembre.
Il primo appuntamento in programma vedrà la presentazione della Consulta dei Nuovi Cittadini, l'organismo di partecipazione degli stranieri residenti in città istituito poche settimane fa con il coordinamento dell'amministrazione comunale: nel corso dell'incontro (dalle ore 21.00 presso la Sala Carlo Rivolta del Teatro alle Vigne) verrà inoltre illustrato il Programma Italia di Emergency, a cura del vicepresidente dell'organizzazione, Alessandro Bertani; in chiusura, proiezione del video Life in Italy is ok, migranti, stranieri e nuovi poveri raccontano la loro vita in Italia e l'aiuto ricevuto da Emergency. I volontari del Gruppo Emergency di Lodi saranno presenti con un punto informativo e di raccolta fondi (info: emergencylodi@yahoo.it, 340/0757686, 335/8048178; in collaborazione con Lab8 e Fondazione Smemoranda e con il patrocinio del Comune di Lodi).
Lunedì 5 dicembre, dalle ore 12.00 presso la Sala Carlo Rivolta del Teatro alle Vigne, l'Osservatorio per la Comunicazione Culturale e Audiovisiva nel Mondo (Occam, organismo dell'Unesco), il Comune di Lodi e l'Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi presenteranno i risultati del primo anno di attività del progetto Ville-Village, gemellaggio digitale tra la città di Lodi e la comunità di Mahobong (Lesotho), con il contributo di Regione Lombardia e Banca Popolare di Lodi: interverranno il sindaco di Lodi, Lorenzo Guerini, l'assessore comunale a pace e cooperazione Andrea Ferrari, l'assessore regionale alla sanità Luciano Bresciani, il presidente della Banca Popolare di Lodi, Mario Minoja, il presidente di Occam, Paolo Saporito, il direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Lodi, Giuseppe Rossi, Luca Neri di Winfocus, Costantino Bolis (responsabile progetti internazionali dell'Azienda Ospedaliera di Lodi) e Paolo Cortesi della Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Milano.
Infine, martedì 6 dicembre, alle ore 17.00, presso l'aula consigliare di Palazzo Broletto, Lodi Solidale, con il patrocinio del Comune di Lodi, organizza Democrazia e diritti civili in Birmania, incontro con Beaudee Zawmin, rappresentante diplomatico del Governo birmano in esilio (Ncgub: National Coalition Government of Burma) e direttore dell'Euro-Burma Office (organizzazione politica fondata dalla Commissione Europea nel 1997 per promuovere i diritti umani e la democrazia in Birmania). Il Ncgub fu creato agli inizi degli anni '90, quando la Lega Nazionale per la Democrazia guidata da Aung San Suu Kyi (premio Nobel per la Pace) vinse le elezioni. I parlamentari che riuscirono a fuggire prima che i generali birmani dichiarassero nulle le elezioni e arrestassero i politici di opposizione che erano ancora nel Paese, fondarono allora il Governo birmano in esilio, guidato dal Primo Ministro Sein Win, cugino di Aung San Suu Kyi.
(28-11-2011)