1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

"La grande occasione" al Teatro alle Vigne

Per la Stagione di Prosa, il Comune di Lodi propone lo spettacolo La grande occasione di Alan Bennet, in scena sabato 26 marzo 2011 alle ore 21.00 presso il Teatro alle Vigne, in via Cavour 66.
 

 
Per informazioni:
Teatro alle Vigne
tel. 0371 425862-3,
fax: 0371 549104
e-mail: biglietteria@teatroallevigne.net
 

 
Susan, moglie del vicario, e Lesley, attricetta, si incontrano per caso in una cappella laterale di una chiesa. Sono due narratrici inesperte che raccontano una storia del cui contenuto non sono interamente consapevoli, in cui il disincanto dell'una farà da contrappunto all'indomita baldanza dell'altra. Fili sottili le legano, come i luoghi e gli ambienti che frequentano: Susan la chiesa e Lesley il mondo dello spettacolo. Luoghi di "rappresentazione". I preti, in fondo, hanno sempre agognato il mondo. Ben pochi di quei fedeli della domenica conoscevano il rito. La maggior parte non si inginocchiava nemmeno, rimanevano seduti con la testa tra le mani, come al gabinetto, per l'ultima evacuazione spirituale dell'anno. Dall'altra parte decine di persone hanno partecipato ai provini per film e commedie e "quando l'arte bussa alla porta l'educazione esce dalla finestra...." Rappresentano, o forse sono, due donne ordinarie, Susan e Lesley, e Bennet dice che non è facile definire l'aggettivo "ordinario". Una donna ordinaria beveva, spesso, bicchierini, si metteva in ghingheri, passava da un uomo all'altro come fosse niente. Magari si divertiva anche. E qui sta il problema. Una donna ordinaria si sottraeva alla quota di tribolazioni riservate al suo sesso. Licia Maglietta farà dialogare due personaggi nati monologanti, ma il punto di vista resterà uno solo: quello di chi parla. Due confessioni senza un confessore.