1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Mario Cucinella ospite di Comportamenti Umani

E' possibile contrastare un mercato che propone solo edilizia speculativa? Si possono costruire case a basso costo, belle, ecologiche, poco inquinanti, e in grado di produrre energia? E' possibile portare il design nella vita di tutti i giorni?
Secondo Mario Cucinella, architetto di fama internazionale, progettista di abitazioniecologiche e alla portata di tutti, è possibile coniugare estetica, sostenibilità, attenzione all'ambiente e realizzare un modello di abilitabilità democratico e partecipativo.
Come farlo, lo spiegherà nell'incontro intitolato More with less: architettura,sostenibilità. ambiente, in programma venerdì 7 maggio (ore 18.00, Sala Rivolta delTeatro alle Vigne), seconda giornata del festival Comportamenti Umani.

Mario Cucinella si è laureato presso la facoltà di Architettura di Genova nel 1987. Ha fondato lo studio Mario Cucinella Architects, a Parigi, nel 1992 e, a Bologna, nel 1999.La sua strategia di lavoro si basa sulla formazione di gruppi multidisciplinari in cui l'incrocio e la somma delle diverse conoscenze consente un approccio integrato alla progettazione. Questa metodologia ha reso possibile lo sviluppo di progetti a scale diverse, dal design industriale alle ricerche tipologiche e tecnologiche sugli edifici per uffici, dallo studio sulle strategie ambientali per il controllo climatico ai grandi progetti urbani.
I progetti sono caratterizzati da innovazione tecnologica, salvaguardia ambientale e sostenibilità architettonica. Uno dei principali temi affrontati da MCA, attraverso progetti di ricerca a livello europeo, riguarda l'utilizzo razionale dell'energia negli edifici. Il fine è quello di realizzare strutture che rispondano ai più semplici criteri di efficienza e di riduzione delle emissioni, in grado perciò di interagire con il contesto ambientale e di trarne linfa vitale, nel totale rispetto delle risorse naturali. Con questo approccio, Cucinella ha partecipato a grandi concorsi internazionali ricevendo numerosi riconoscimenti e ha sviluppato, nel corso di questi anni, progetti su scale diverse, realizzazioni di edifici con varie destinazioni d'uso, ricerche tipologiche e tecnologiche, studi sulle strategie ambientali per il controllo climatico e grandi progetti urbani.
Tra i progetti più significativi: Sino Italian Ecological Building a Pechino; la nuova sede del Comune di Bologna; la nuova sede Istat di Roma; The Koo Lee Institute, Centre for Sustainable Energy Technologies, Ningbo, Cina; il nuovo quartier generale dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente a Ferrara; Campidoglio II a Roma; il centro direzionale Renco a Pesaro; la stazione Villejuif-Leo Lagrange della metropolitana di Parigi; la Stazione Marittima di Otranto e la sede de iGuzzini Illuminazione a Recanati. Insieme all'attività di progettazione architettonica, Mario Cucinella si dedica alla ricerca e allo sviluppo di prodotti di design industriale e all'attività didattica, ricoprendo il ruolo di Visiting Professor all'Università di Nottingham. Tiene inoltre regolarmente conferenze in Italia e all'estero. Tra i riconoscimenti ricevuti: Mipim Green Building Award 2009 (Cannes, Francia), Architectural Review Future Projects Award 2009 (Cannes, Francia), Energy Performance+Architecture Award (Parigi, 2005) e Special Award for the Environment da Cityscape World Architecture Congress (Dubai, 2005), Outstanding Architect 2004 dal World Renewable Energy Congress (Denver, USA) e il Premio per l'architettura 1999 dalla Akademie der Kunste di Berlino. A Lodi, il Comune ha affidato a Mario Cucinella l'incarico di progettazione di un nuovo locale pubblico che sorgerà sulla sponda destra dell'Adda, a valle del ponte Napoleone Bonaparte, nell'ambito del piano di riqualificazione del lungofiume.
(05-05-2010)

Mario Cucinella