1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

LAVORI DI SISTEMAZIONE DI STRADE E MARCIAPIEDI, AL VIA I PRIMI CANTIERI DEL 2010 PER MEZZO MILIONE DI EURO

Dopo una stagione autunno-inverno inclemente, con frequenti nevicate e abbondanti piogge che hanno messo a dura prova strade e marciapiedi della città, l'amministrazione comunale programma i primi interventi di sistemazione, che partiranno già dai prossimi giorni, meteo permettendo. Complessivamente, si tratta di operazioni per un investimento di circa 500.000 euro, dedicate in particolare al ripristino di marciapiedi, mentre per gli asfalti sarà necessario attendere ancora qualche settimana, quando le temperature dovrebbero iniziare ad alzarsi progressivamente, determinando condizioni più favorevoli per la stesura e soprattutto il consolidamento delle pavimentazioni in bitume.
Il primo cantiere, relativo alla manutenzione dei rivestimenti in porfido del piazzale della Stazione, si è in realtà già chiuso in questi giorni, con una spesa di 11.000 euro; per il prossimo mese, la pulizia dell'area verrà effettuata manualmente, senza utilizzo delle spazzatrici meccaniche, per non disperdere lo strato di sabbia applicato sulla pavimentazione per permetterne il compattamento, in questo senso favorito dalla pioggia di questi giorni. Pronti a partire (progetto approvato e appalto assegnato) sono anche i lavori di sistemazione di alcuni tratti del marciapiede di viale Europa (48.000 euro), così come quelli della manutenzione straordinaria di piazza XXV Aprile (58.000 euro), dove il rivestimento in beole, ormai deteriorato, verrà rimosso e sarà sostituito con autobloccanti; l'intervento si estenderà al cavalcavia di via Sforza, con la sistemazione dei marciapiedi.
In attesa di insediamento del cantiere sono gli interventi di arredo urbano a completamento della riqualificazione di viale Pavia: 50.000 euro per piantumazioni, realizzazione di aiuole e installazione di dissuasori che impediranno il parcheggio abusivo delle auto su pista ciclabile e marciapiedi. Sempre nei prossimi giorni verrà inoltre realizzata la nuova segnaletica a terra per orientare i non vedenti nell'attraversamento tra via Nino dall'Oro e piazzale Medaglie d'Oro, con indicazioni sino a via XX Settembre (11.000 euro): si tratta di un particolare rivestimento in rilievo della pavimentazione, che consentirà di seguire un tracciato preciso e diretto sino alle colonnine semaforiche, in entrambi i sensi. Verranno invece aggiudicati la prossima settimana i lavori di sistemazione dell'incrocio tra via Don Gnocchi e via San Colombano (42.000 euro), dove verrà realizzato il marciapiede in un tratto che ne è attualmente sprovvisto e verrà rettificato l'andamento dello spartitraffico, per far posto all'inserimento del nuovo percorso pedonale.
Stessi tempi sono previsti per l'aggiudicazione dei lavori di manutenzione dei marciapiedi in corso Mazzini (70.000 euro): l'intervento riguarderà il tratto viale Agnelli-via Milite Ignoto lungo la direttrice di marcia in uscita città ed il tratto ex Cetem-via Secondo Cremonesi sul lato opposto. Sempre la settimana prossima verrà poi affidato l'incarico per i lavori di manutenzione dei marciapiedi in via Lombardo, via Sant'Angelo (dal supermercato a via Salvo D'Acquisto, in direzione uscita città) e via Buozzi (nel tratto fra via Grandi e via Giovanni XXIII), per un costo complessivo di 43.000 euro.
L'intervento più consistente di questo primo pacchetto di opere stradali del 2010 è rappresentato dal rifacimento di via del Capanno: un lavoro da 100.000 euro già da mesi finanziato e appaltato, ma sino ad ora rimasto bloccato a causa dell'opposizione di alcuni privati all'esproprio di tratti della strada che non sono di proprietà comunale e che l'amministrazione è invece intenzionata ad acquisire al demanio stradale pubblico dopo averne effettuata la manutenzione stradale. Negli ultimi giorni è stato modificato il piano particellare degli espropri, raggiungendo l'intesa con la maggior parte dei privati, ad esclusione di uno solo.
"A questo punto - commenta il sindaco, Lorenzo Guerini - non siamo più disposti ad aspettare. Procederemo con la realizzazione dei lavori, ad esclusione del tratto per il quale non ci è stato dato il permesso. Rispetto allo sviluppo complessivo della strada, dall'incrocio con via Taramelli sino a via Napoli alla Martinetta, si tratta di una porzione limitata, ed è un peccato doverla escludere da una riqualificazione attesa e non più rinviabile. Speriamo che in corso d'opera sia possibile trovare finalmente un punto di incontro con la proprietà, nell'interesse di tutti".

(19-02-2010)