1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina
 
 


 

Vittoria Mazzonis Di Pralafera - DE RERUM NATURA UMANA

Biografia

Vittoria Mazzonis di Pralafera è nata a Torino nel 1997, Ă¨ un’artista laureata alla NABA (Nuova Accademia delle Belle Arti) di Milano presso il dipartimento Pittura e Arti Visive e attualmente iscritta al corso magistrale di Arti Visive dell’UniversitĂ  Iuav di Venezia.
L’UniversitĂ  Iuav di Venezia è oggi un luogo di insegnamento, alta formazione e ricerca nel campo della progettazione di spazi e ambienti abitati dall’uomo: edifici, cittĂ , paesaggi, territorio; ma anche nella progettazione di oggetti d’uso quotidiano, eventi culturali, teatrali, multimediali e grafica. 
Tra il 2012 e il 2019, è stata fotografa presso l’Ocean Film Festival, The Reel Rock Film Festival e il Banff Film Festival. Nel 2015 ha vinto il concorso fotografico “Meraviglia” del Salone del Libro di Torino. Ha lavorato come assistente gallerista presso Paola Sosio Contemporary Art Gallery in occasione di The Other Art Fair nel 2018. É stata mediatrice culturale della mostra Soggetto imprevisto. 1978 Arte e Femminismo in Italia a cura di Marco Scotini presso FM, Open Care. Inoltre, è stata assistente alla produzione durante la realizzazione del documentario Sulle tracce di Maria Lai (2020) di Maddalena Bregani con la consulenza scientifica di Davide Mariani, prodotto da LaGalla23 Productions, Milano.
Il 21 Settembre 2020 si è laureata a pieni voti alla NABA con la tesi, suo manifesto artistico “Abitare la Terra come un Poeta”. Durante il 2021 ha preso parte alla mostra collettiva SISTEMA! Curata da Francesca Grossi, presso l’associazione 21 a Lodi, dal 4 al 25 luglio. Nello stesso anno è stata selezionata per una residenza artistica presso il Teatro delle Farfalle a Scalvaia, in provincia di Siena.
Ha raggiunto inoltre il primo posto nel bando della Fondazione Bevilacqua la Masa a Venezia per l’assegnazione di un atelier da ottobre a luglio 2022. 

 

 

Vittoria Mazzonis approfondisce un’indagine sul concetto di identità, intesa come origine, luogo di appartenenza. Forma espressa attraverso la fotografia e l’installazione scultorea. Gli spazi sono composti e proposti attraverso una narrazione autobiografica. Nei lavori scultura e fotografia si mescolano, diventando l’una funzionale per l’altra in una compenetrazione di piani non sempre distinguibile. La ricerca continua nasce dalla necessità di colmare un vuoto esistenziale, dato dalla non conoscenza delle sue origini. Vi è sempre una tensione verso l’equilibrio della forma: la sua essenza duale si basa sulla molteplice e fragile sfaccettatura identitaria. È dunque nella tensione tra due poli, in questa instabile stabilità, che risiede il punto cardine del suo equilibrio. Un equilibrio che si tramuta in sculture, realizzate con elementi scovati per strada, in un processo di appropriazione territoriale che le permette di creare un legame più profondo con i luoghi in cui si trova a vivere.

 

“De Rerum Natura Umana” Ă¨ un’installazione site-specific che occupa organicamente gli spazi di Platea e include una serie fotografica allestita con stampe di diverso formato e componenti di carta che si presentano come grossi rotoli da disegno – superfici che attendono di poter raccogliere nuove annotazioni – o, come le definisce l’artista, “finestre” che abbracciano anche il vuoto, la possibilitĂ  cioè di aggiungere nuove visioni alla narrazione proposta.
L’allestimento, ritmato da direttrici longitudinali e verticali, sembra catapultare l’osservatore in una wunderkammer di elementi naturali straordinari che riconducono però a un’indagine che è tutta interiore.

Il progetto espositivo di Vittoria Mazzonis è coordinato da Francesca Grossi.

Con questa mostra si conclude il primo palinsesto espositivo dedicato ai giovani artisti.

 

 


Platea | Palazzo Galeano

Corso Umberto I, 50
26900, Lodi

 
 
 
 

Vittoria Mazzonis Di Pralafera 
Esposizione dall'11 Dicembre 2021 al 09 Gennaio 2022 


 
 

<<SILVIA BERRY                                                                                                             ESPOSIZIONI 2022>> 

<<PLATEA | PALAZZO GALEANO