1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Presentazione della stagione 2021-22 del Teatro alle Vigne di Lodi

24 settembre 2021

Nella Sala Rivolta del Teatro alle Vigne questa mattina è stata presentata la Stagione 2021-22.  Sono intervenuti il Sindaco di Lodi, Sara Casanova; il Vicesindaco e Assessore alla Cultura, Lorenzo Maggi; l’amministratore di Giona s.r.l., Gino Biasini; il direttore del Teatro, Angelo Curtolo.

La Stagione 2021-22 del Teatro alle Vigne, gestito da Giona srl (partecipata del Comune), si articola nei seguenti cicli: Prosa, Ridi a Lodi, Musica, Famiglie a Teatro.Il Teatro alle Vigne prosegue nelle consolidate linee di attività, con l’obiettivo di essere sempre più sorgente di energia culturale per tutto il Lodigiano, contribuendo a migliorare la qualità della vita dei cittadini. Dopo la chiusura per la pandemia, il Teatro alle Vigne riprende la sua funzione di apertura alla Comunità. Alla Sala grande e alla Sala Rivolta, che possono essere date in concessione, si aggiunge oggi la Sala Strepponi, in onore della grande soprano concittadina, precisamente voluta per un uso gratuito da parte degli enti del terzo settore nonché delle associazioni senza scopo di lucro che operano in campo culturale. Teatro alle Vigne in osmosi con la Comunità, sempre al centro del gran gioco del Teatro.
Guardando al ciclo di Prosa, si prosegue nel presentare le voci dei drammaturghi di oggi, per osservare e tentare di capire il mondo che ci circonda nelle sue infinite sfaccettature; con testi interpretati dai migliori attori. Ecco allora Manola, di una scrittrice e sceneggiatrice come Margaret Mazzantini (Premio Strega e Campiello), con due attrici come Nancy Brilli e Chiara Noschese, regia di Leo Muscato (Premio della Critica Teatrale e Premio Abbiati della Critica Musicale). E  La mia vita raccontata male, con Claudio Bisio da testi di Francesco Piccolo, il celebre scrittore, sceneggiatore, autore televisivo (dai film di Nanni Moretti e Virzì all’Amica geniale, al Premio Strega); Silvio Orlando (Coppa Volpi alla Mostra del Cinema  di Venezia) nella Vita davanti a sé di Romain Gary; Giuseppe Cederna (che ricordiamo in numerosi film, tra cui Mediterraneo, premio Oscar) nel Tartufo di Molière; e il musical che  finalmente arriva sul (piccolo) palcoscenico delle Vigne, con La piccola bottega degli orrori, con Ingrassia e Canino, scatenata musica anni ’60 fra rock and roll, rhythm and blues e soul, composta da Alan Menken, l’autore delle colonne sonore di film come La Sirenetta, La Bella e la Bestia, Aladdin, Pocahontas.
Ridi a  Lodi si svolgerà in primavera e sarà aperta dal nostro concittadino Filippo Caccamo (500.000 followers), che abbiamo visto a Eccezionale Veramente (La7) e Colorado (Italia1), con il nuovo spettacolo Tel Chi Filippo! . Segue Germano Lanzoni, il ben noto “Milanese Imbruttito” e speaker del Milan dal 2000. A concludere Luca Ravenna, quest’anno a  Lol - chi ride è fuori su Amazon Prime Video e nel podcast  Cachemire ogni settimana su Youtube e al primo posto su Spotify Italia.
Nella Musica, in collaborazione con gli Amici della Musica “A. Schmid”, apre la Stagione la voce di Raffaele Pe, nostro concittadino, con una consolidata carriera internazionale nei teatri d’opera; prosegue la collaborazione delle Vigne con  un importante progetto culturale filantropico originato qui a Lodi -  sostenuto e sviluppato dalla  Fondazione ICONS -  e però di respiro europeo, come l’Orchestra Theresia; Natale sarà festeggiato con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, una delle grandi, storiche formazioni italiane; come negli anni scorsi spazio alle giovani musiciste italiane che già incidono per le grandi etichette, come la pianista Costanza Principe.

Prosegue il Lodi Blues Festival alla sua 12a edizione; l’8 marzo la Festa della Donna viene festeggiata con il quartetto femminile Vasini-Faiella-Grossi-Pelusio, in collaborazione con l’Assessorato alle Pari Opportunità. 
Il ciclo Famiglie a Teatro partirà a gennaio, con gli spettacoli alla domenica pomeriggio, che riscuotono una viva partecipazione.  Facciamo così scoprire ai più piccoli l’universo dello spettacolo dal vivo, favorendo il connesso sentimento di appartenenza a una comunità, che partecipa con intensa emozione. Ecco dunque la funzione educativa, formativa del Teatro alle Vigne, vero Teatro della Comunità.

Il Teatro alle Vigne ringrazia la Banca di Credito Cooperativo Laudense per il contributo ai  lavori della facciata. 
    
Tenuto conto di possibili riduzioni a breve  dei vincoli  imposti alla partecipazione agli spettacoli, con un possibile ritorno quindi alla capienza 100% delle sale,  dal 1 ottobre verranno messi in vendita solo gli spettacoli del mese di ottobre. Nel caso di ritorno alla capienza normale, si potrà riprendere con gli abbonamenti. I prezzi rimangono invariati. E’ raccomandato l’acquisto online; la biglietteria è comunque aperta; e inoltre i biglietti si possono acquistare anche presso numerose filiali della BCC Laudense a Lodi e provincia. Tutte le informazioni, orari, prezzi, sul sito del Teatro.
   
Tel. 0371 409.855
www.teatroallevigne.com

In allegato il programma della stagione 2021-2022