1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Nuova rotatoria viale Savoia - San giacomo: progetto di fattibilità tecnico-economica


Primo via libera al progetto di riqualificazione di via Serravalle e dell’intersezione di quest’ultima con viale Savoia e via San Giacomo. Lo studio di fattibilità tecnico-economica dell’intervento, inserito nel Piano Lombardia e finanziato con 270.000 euro derivanti da risorse regionali a supporto del Comune di Lodi per investimenti nella ripresa, è stato affidato allo Studio Capitanio di Torbole Casaglia (BS) che nelle prossime settimane svilupperà anche le successive fasi progettuali. 

“Presentiamo oggi la terza opera del Piano Lombardia, strategica sotto il profilo della sicurezza stradale - dichiara il Sindaco Sara Casanova -. La zona, dove hanno sede importanti servizi pubblici, quali il plesso ospedaliero e gli istituti scolastici Barzaghi e San Francesco, è afflitta da alcune storiche problematiche a cui potremo dare finalmente soluzione. Il progetto approvato dalla Giunta comunale affronta in primo luogo il tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche. Allo stato attuale infatti il marciapiede che collega piazza Ospitale a viale Savoia risulta difficilmente percorribile, soprattutto dalle persone con ridotte capacità motorie, a causa delle dimensioni che in alcuni tratti scendono sotto i 50 centimetri. Agiremo quindi sulla sede pedonale che verrà notevolmente ampliata. Allo stesso modo si procederà per lo spazio pedonale antistante alla scuola Barzaghi. Il secondo elemento cruciale sarà la realizzazione di una mini rotatoria per meglio regolare i flussi di traffico all’intersezione tra le vie Serravalle, Savoia e San Giacomo, riducendo i rischi di incidentalità”.

Nel dettaglio, la soluzione progettuale prevede l’incremento dell’ampiezza del marciapiede fino a raggiungere 150 cm nel punto più stretto. Contestualmente la sede stradale, realizzata in cubetti di porfido, sarà riqualificata per eliminare avvallamenti e sgradevoli ripristini in asfalto, specie in prossimità dell’incrocio con via Pallavicino. 

“L’intersezione di via Serravalle è stata profondamente rivisitata per garantire maggiori standard di sicurezza per tutti gli utenti della strada - spiegano gli assessori ai Lavori Pubblici Claudia Rizzi e alla Mobilità Alberto Tarchini -. L’inserimento di una mini rotatoria con isola centrale in pietra, completamente sormontabile, renderà più evidente ed immediata la disciplina di circolazione e favorirà il rallentamento dei veicoli che la attraversano. Per accentuare la moderazione del traffico e favorire l’accessibilità dei percorsi, l’incrocio sarà integralmente rialzato e posto sulla sommità di una platea, dove troveranno spazio anche gli attraversamenti pedonali. Nelle aree al contorno verranno posizionati nuovi dissuasori e tracciata una particolare segnaletica di delimitazione della sede stradale”. 

Completano il quadro, il previsto ridimensionamento del marciapiede all’ingresso della scuola Barzaghi, per ricomprendere la porzione di carreggiata attualmente contraddistinta da segnaletica orizzontale zebrata, e il rinnovo della rete di pubblica illuminazione. 

Lodi, 21 aprile 2021