1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina
 

IL TEATRO ALLE VIGNE presenta "Appare di lontano soffuso di mistero"

Uno spettacolo a cura del Laboratorio degli Archetipi

 

L'azione in scena, uno sguardo sugli inizi. L'inizio dei lavori che precedono l'avvio di uno spettacolo. L'inizio dello spettacolo quando l'andirivieni di chi trasporta, dispone, inchioda, si guarda attorno, d'un tratto, scompare, sprofonda in un Altrove. Poi l'inizio di quell'Altrove in cui il tempo delle azioni cambia e il qui dello spazio scenico si dissolve in altre ambientazioni: una stanza o magari l'orizzonte ampio di un mare aperto. Il  mare aperto di antiche storie, di mirabili visioni, percorso dai venti che soffiano dall'otre della metafora, segreta malìa che si inscrive nella stessa parola: Teatro. Al suo potere di fascinazione non ci si può sottrarre, alle sue metamorfosi non c''è via di scampo. E allora salpiamo. Ecco qualcosa ci appare da lontano!

 

da un’idea di
Giacomo Camuri e Giannetta Musitelli

con
Andrea Butera
Sabrina Inzaghi
Luca Maccagni
Silvia Pallotti

narrazione
    Marco Pepe

coreografia
Andrea Butera

scenografie
Sabrina Inzaghi

Assistenti in sala: Giacomo Camuri, Maddalena Astorri, Federico Bonifati

 


Il video sarà pubblicato su questa pagina e sui canali streaming del Teatro alle Vigne dal 23 Febbraio.


 

LABORATORIO DEGLI ARCHETIPI - TEATRO SCUOLA POETICA AMBIENTE

L’Associazione nasce nel 1996 da un percorso di ricerche e sperimentazioni teatrali. Iniziato nel 1982 da un gruppo di insegnanti impegnati nell’innovazione didattica il lavoro si è avvalso della collaborazione di ricercatori universitari, animatori, registi, scenografi e musicisti. Una fitta rete di laboratori unisce in un grande mosaico di esperienze migliaia di bambine e bambini delle Scuole dell’Infanzia e delle Scuole Primarie, di ragazze e ragazzi delle Scuole Secondarie. Rassegne teatrali ed eventi festivi hanno dato vita anche a laboratori per detenuti, persone diversamente abili e per giovani in situazioni di recupero dalla tossicodipendenza. L'associazione ha all'attivo 33 rassegne di teatro, eventi di teatro di piazza e iniziative di educazione ambientale. I tratti essenziali che caratterizzano il lavoro dell’Associazione sono: l’esplorazione della base poetica della mente, la riscoperta del valore simbolico dello spazio, la riconquista della città e dell’ambiente come luoghi di conoscenza e di gioco, la rilettura di antiche tradizioni, la valorizzazione della coralità nella comunicazione linguistica e gestuale, la creazione di percorsi formativi complessi ispirati ai principi del confronto interculturale