1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

“La parola ai classici” - L’Amministrazione comunale lancia la campagna social per promuovere la lettura e la riscoperta dei grandi della letteratura mondiale

L'Amministrazione comunale avvia la campagna social "La parola ai classici", in occasione di alcuni dei più rilevanti anniversari di nascita e morte dei "grandi" della letteratura.
Nei giorni delle ricorrenze sui canali social del Comune verranno proposte citazioni significative tratte dai celebri autori, con l’intento di promuovere la lettura e la riscoperta, in modo creativo e attuale, del tesoro di sapienza racchiuso nelle opere che hanno segnato la storia della poesia e della narrativa mondiali.

Nel mese di gennaio verranno ricordati (il calendario completo verrà successivamente reso noto): 

Leonardo Sciascia, per i 100 anni dalla nascita – 8 gennaio 
Giovanni Papini, per i 140 anni dalla nascita - 9 gennaio
James Joyce, per gli 80 anni dalla morte – 13 gennaio

“Stiamo vivendo una fase storica estremamente complessa, che non consente di veicolare i contenuti della cultura attraverso i tradizionali canali di divulgazione - dichiara l’assessore alla Cultura Lorenzo Maggi -. Occorrono quindi strumenti nuovi, e, in questa difficile transizione, i social network giocano un ruolo fondamentale, per l’immediatezza e la semplicità con cui possono raggiungere il vasto pubblico del web, offrendo intrattenimento, svago, ma anche occasioni di approfondimento. Nasce da questa consapevolezza e dal desiderio di promuovere la lettura e la fruizione del patrimonio librario della nostra Biblioteca comunale, l’iniziativa “La parola ai classici” che nel 2021 ci permetterà di rievocare gli anniversari di nascita e morte dei giganti della letteratura mondiale, stuzzicando l’interesse dei lettori con “pillole” di sapere tratte dalle loro opere e proposte sui canali social del Comune, con una grafica accattivante. Un’iniziativa che speriamo possa essere presto implementata e divenire terreno fertile di incontro con le scuole del territorio per sviluppare ulteriori momenti di riscoperta dei classici, con la partecipazione di studenti e insegnanti. L’obbiettivo è coinvolgere più direttamente le nostre scuole e continuare al tempo stesso a promuovere la lettura come insostituibile cibo per la mente e utile compagnia nei momenti di prolungata permanenza a casa dovuti alle norme anti-Covid. Lo faremo anche attraverso il progetto sviluppato insieme a Croce Rossa Italiana-Comitato di Lodi che ci sta dando una mano per la consegna e il ritiro dei libri della biblioteca a domicilio”.

Lodi, 8 gennaio 2021