1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Parchi pubblici: terminata la manutenzione delle attrezzature

Sono terminate le operazioni di manutenzione delle attrezzature dei parchi cittadini iniziate nel mese di ottobre, grazie a uno stanziamento di 35.000 euro che il Comune ha destinato alla posa di nuovi giochi, arredi e recinzioni e allo smaltimento di quelli danneggiati o ammalorati. Tra gli interventi più significativi figura l’ampliamento del Parco Baden Powell, con l’annessione di una porzione di circa 1000 metri quadrati di superficie a verde e il rifacimento della recinzione e dei muretti lungo i lati di via Precacesa e via Marini. 
I lavori hanno interessato anche il Parco di via 2 Giugno (frazione Olmo) con il prolungamento della rete metallica lungo il lato adiacente al canale irriguo e la sostituzione dello scivolo esistente, il Parco Amico, con la sostituzione dello steccato in legno ammalorato lungo via San Fereolo, il Parco di via Tortini, con la rimozione di un dondolo ammalorato e la manutenzione straordinaria dell’altalena esistente e il Parco di viale Europa, con la manutenzione straordinaria dell’altalena esistente.

“Salgono a 150.000 euro le risorse che l’Amministrazione comunale ha investito nelle manutenzioni puntuali delle strutture usurate o danneggiate dei parchi cittadini. Arredi, percorsi, recinzioni e giochi vengono tenuti costantemente monitorati, per garantire una fruizione in sicurezza e il rinnovo progressivo delle attrezzature obsolete. La maggior parte dei parchi è già stata interessata da significative sistemazioni e l’intenzione è quella di proseguire nell’impegno di monitoraggio e cura degli spazi, accanto alla ordinaria attività di manutenzione del verde. Con un ulteriore investimento di 50.000 già programmato abbiamo intenzione di intervenire in altre aree, tra questi il Parco dell’Isolabella, con il rinnovo delle attrezzature dedicate ai più piccoli, e ancora il Parco Baden Powell con la creazione di un frutteto urbano”, così l’assessore all’Ambiente Alberto Tarchini.

Lodi, 25 novembre 2020